perché coltivare un orto
(Shutterstock.com)

State cercando un buon proposito che vi aiuti a stare bene nel 2023? Ecco perché coltivare un orto potrebbe essere la scelta giusta

Il 2022 è ormai concluso. Come ogni anno, sono in molti a fare un resoconto dei mesi trascorsi, ripensando alle cose positive accadute, cercando altri buoni propositi per l’anno che si appresta ad arrivare. Tra gli obiettivi che ognuno dovrebbe aggiungere alla propria lista, dovrebbe esserci quello di intraprendere attività utili a stare bene, magari in contatto con l’aria aperta e che possa donargli dei risultati, frutto del proprio lavoro. Scopriamo perché coltivare un orto potrebbe essere la scelta giusta.

Coltivare un orto potrebbe sembrare, al giorno d’oggi, uno spreco di tempo ed energia,  data la possibilità di trovare qualunque ortaggio già disponibile tra gli scaffali dei supermercati. Eppure, questa pratica non solo ha enormi benefici per l’ambiente, ma anche per la salute, sia fisica che mentale di chi decide di provare.

Ad inizio aprile, si sono registrati, solo per la verdura fresca, prezzi in rialzo del 17,8%. Le famiglie hanno risentito moltissimo di questi aumenti, tanto che, sempre più spesso, sono costrette a rinunciare a beni anche essenziali, perché troppo costosi. Una soluzione a questa situazione è rappresentata proprio dall’orto, grazie al quale è possibile risparmiare senza rinunciare ad ortaggi buoni e sani.

Creare un orto permette di riscoprire il legame con la natura che l’uomo, con la sua moderna vita  frenetica, sembra aver perso; senza dimenticare che passare del tempo all’aria aperta è un ottimo rimedio contro lo stress e il cattivo umore. Ma non è tutto, perché anche l’ambiente ci ringrazierà: un orticello personale è molto più salutare di una coltivazione intensiva, che consuma una notevole quantità di energia e pesticidi, a discapito della qualità del prodotto e della nostra salute. 

L’orto è per tutti

Un orto fai da te sarà anche un ottimo metodo di abbellimento; che siano interi terreni, o piccoli spazi sui balconi, le piantine doneranno colore all’ambiente, rendendo tutto più allegro. Già, perché l’orto non è una prerogativa di chi ha a disposizione un terreno coltivabile; chiunque ha la possibilità di crearne uno, grande o piccolo che sia e godere dei frutti del proprio lavoro, una volta che le piantine saranno maturate. Negli ultimi anni si è infatti sviluppata molto la tendenza di ricreare anche in zone più ristrette, come terrazzi o balconi, utilizzando tecniche innovative e creative, tutte da scoprire.

LEGGI ANCHE:
Perché mangiare frutta e verdura di stagione?