(Shutterstock.com)

Chiacchiere di Carnevale

Un dolce tradizionale come le chiacchiere non può mancare a Carnevale. Si possono fare in casa e chiunque si può cimentare. La loro origine è molto romanzata e il loro nome è spesso localizzato in modo diverso da regione a regione d’Italia. Ecco una ricetta, un modo per allietare la tavola con una delizia semplice e che porta allegria.

INGREDIENTI

  • 500 g di farina 0
  • 50 g di burro chiarificato
  • 2 uova intere biologiche
  • 2 cucchiai di zucchero
  • ½ tazzina di caffè di anice/vino bianco/grappa
  • 1 pizzico di sale
  • Mezzo limone grattugiato
  • Olio di arachidi

Procedimento

  1. Lavarsi le mani prima di maneggiare il cibo.
  2. Sbattere le uova intere con lo zucchero. Unire la farina setacciata e il burro fuso.
  3. Aggiungere un pizzico di sale, la mezza tazzina di liquore e il limone grattugiato.
  4. Impastare e lasciare riposare il panetto per almeno un’ora.
  5. Stendere l’impasto in modo tale da ottenere una sfoglia molto sottile. Meglio utilizzare un mattarello e farlo manualmente.
  6. Ricavare dei rettangoli di pasta sottile lunghi 10 cm e larghi 5 cm.
  7. In una padella in acciaio inossidabile portare l’olio di arachidi a una temperatura non superiore ai 180°.
  8. Immergere le chiacchiere e farle friggere per ottenere una leggera doratura.
  9. Una volta tolte dalla padella disporle sulla carta paglia.

Le chiacchiere si possono decorare con il tradizionale zucchero a velo. In alternativa si può utilizzare del cacao in polvere e del miele oppure del cioccolato fondente precedentemente fuso. Un altro abbinamento è col vincotto.

Le chiacchiere vanno consumate nel giro di pochi giorni. La loro riuscita è confermata dalla friabilità e dalle classiche bolle in superficie. Quando decidete di preparare questi dolci tradizionali cercate di utilizzare prodotti di qualità: dalle uova all’olio in particolare. Specie l’olio per frittura può fare la differenza nella resa insieme alla temperatura esatta.