bocca labbra ferite
(Shutterstock.com)

Ci sono rimedi naturali per combattere la cheilite? Vediamo quali sono quelli più efficaci r rispolveriamo i consigli della nonna.

Con cheilite angolare si indicano i taglietti che compaiono agli angoli della bocca. Si tratta di un disturbo cutaneo che, pur essendo innocuo, è fastidioso e talvolta doloroso, specialmente quando le lesioni entrano in contatto con liquidi acidi, come l’aceto o il limone. La problematica si manifesta con tagli, croste, prurito e gonfiore, ma fortunatamente i sintomi non si estendono oltre gli angoli della bocca. Generalmente, è causata da: accumulo di saliva, sovraesposizione ai raggi solari o al freddo, carenze alimentari, allergie ai cosmetici e disidratazione.

La cheilite angolare sparisce così com’è arrivata, ma ci sono alcuni rimedi naturali che possono alleviare i fastidi e accelerare la guarigione. Il primo alleato è il tea tree oil, potente antibiotico, antimicotico e antinfiammatorio. Non dovete fare altro che creare una sorta di pomata con due gocce di oleolito e un po’ di olio di cocco o di oliva. Applicate tre volte al giorno. In alternativa, potete usare il gel di aloe vera, dall’azione idratante e antivirale. Mettetelo due volte al giorno, lasciate in posa per un’ora e poi sciacquate.

donna specchio bocca
(Shutterstock.com)

Cheilite: rimedi naturali efficaci

Tra i rimedi naturali per combattere la cheilite troviamo anche l’olio essenziale di lemongrass. Ottimo micotico, utilizzatelo per fare suffumigi. Se avete in casa un po’ di miele di Manuka applicatelo direttamente sulla zona interessata: è un potente lenitivo. In alternativa, usate l’olio di cocco puro e il bicarbonato di sodio.

E’ bene sottolineare che se si tratta di cheilite cronica o grave è necessario contattare un medico. Potrebbe infatti essere utile una terapia farmacologica, oppure un prodotto apposito per agevolare la guarigione e far sì che la problematica non si ripresenti. In ogni modo, ricordate sempre di tenere bene idratata la zona intorno alle labbra.