Burger King vegano

É un periodo di cambiamento sostenibile anche per i fast food. Ha infatti aperto, a Vienna, uno dei primi store di Burger King vegano

Sostenibilità, cambiamento climatico, stili di alimentazione sempre più variegati, sono temi molto sentiti in questo periodo; alle aziende viene richiesto un enorme sforzo per mettersi in linea con una nuova mentalità nascente e adeguarsi non è affatto facile. I passi da compiere sono ancora tanti, ma alcune realtà stanno già operando concretamente per offrire prodotti più inclusivi. É il caso di Burger King, che in Austria ha aperto il suo primo punto vendita interamente vegano.

Si trova a Vienna, più precisamente fuori dalla stazione ferroviaria Westbahnhof. L’inaugurazione è avvenuta martedì 19 luglio 2022 e il pubblico, forse anche un po’ per curiosità, ha subito formato lunghe file d’attesa per assaggiare i nuovi prodotti, questa volta 100% vegani. Jan-Christoph Küster, responsabile Marketing del Gruppo TQSR, l’azienda di ristorazione che gestisce il marchio Burger King in Austria, ha voluto precisare che l’idea di aprire un fast food vegano nasce dalla voglia di ampliare l’intera gamma di prodotti anche a chi non segue una dieta che comprende carne.

L’apertura di questo store, che per ora è temporaneo, è avvenuta grazie alla collaborazione di Burger King con la catena olandese The Vegetarian Butcher, società che opera in favore dello sviluppo e creazione di prodotti vegetali, in sostituzione di carne e pesce.

Non è ancora chiaro se questo store abbia qualche possibilità di rimanere aperto, oppure chiuderà presto. Una delle ipotesi più accreditate, che Küstler sembra aver già confermato, è anche la più ovvia: maggiore sarà il guadagno, maggiori saranno le possibilità che questo negozio si stabilisca lì in maniera definitiva. Sino ad ora la risposta del pubblico ha fatto ben sperare i responsabili del negozio, vista la buona affluenza di clienti che ogni giorno si presentano allo store.