Bulgur
(shutterstock.com/Vladislav Noseek)

Il bulgur è un grano duro germogliato integrale, comparso sulle nostre tavole in tempi recenti. Scopriamo proprietà, usi e controindicazioni.

Il bulgur o bulghur, conosciuto anche come grano spezzato, è un grano duro germogliato, molto diffuso nella cucina mediorientale. Ha origini antichissime: sembra che le armate di Gengis Khan ne facessero largo uso grazie alla sua facile conservazione e preparazione durante i lunghissimi viaggi. Vanta le stesse proprietà del frumento integrale, quindi è ricco di fibre ed è una buona fonte di vitamina B, fosforo e potassio. Questi ultimi due minerali, tra l’altro, si mantengono anche dopo la cottura: dettaglio di non poco conto. Si tratta di un alimento ideale quando si segue un regime alimentare dietetico perché ha un grande potere saziante, me non è adatto a chi soffre di celiachia perché contiene glutine.

Essendo ricco di fibre, il bulgur è utile per tenere sotto controllo i livelli di colesterolo, favorire l’eliminazione delle tossine, migliorare la regolarità intestinale, contribuire ad abbassare i livelli di glucosio nel sangue, prevenire e perdere i chili di troppo. Inoltre, contendo potassio, promuove il corretto funzionamento del cuore e rafforza le ossa e i muscoli.

(shutterstock.com/Sunvic)

Bulgur: usi e controindicazioni

Il bulgur viene utilizzato per lo più in cucina, nella preparazione di primi piatti o piatti unici ma anche, dopo averlo cotto, come ripieno per le verdure, ad esempio per peperoni, melanzane o zucchine da cuocere al forno. Inoltre, può essere impiegato in tutte le ricette che di solito utilizzate per il cous cous. Per quanto riguarda la cottura, il bulgur è pronto in pochi minuti: basta ricoprirlo di acqua bollente. Prima di gustarlo dovete attendere 20/30 minuti, in modo che l’acqua venga completamente assorbita. In alternativa, potete cuocerlo per circa 10 minuti in acqua salata, come se fosse la classica pasta, e poi scolarlo.

L’unica controindicazione del bulgur, come già sottolineato, riguarda coloro che sono intolleranti al glutine.