Buccia d'anguria
(shutterstock.com/Denis_Zai)

D’estate si consumano tanti cocomeri. Quali sono gli usi alternativi della buccia d’anguria? Scopriamo insieme come riciclarla.

La buccia d’anguria, almeno per quanti non hanno animali che la gradiscono, finisce nel secchio dell’immondizia, precisamente nell’umido. Non molti sanno, però, che questa parte del cocomero ha diversi usi alternativi. Può essere riutilizzata per creare prodotti utili per la cucina, per la salute e la bellezza. Il succo della buccia contiene citrulina, un diuretico naturale che aiuta anche a contrastare i crampi e i disturbi muscolari. In alternativa, potete unire il liquido a due cucchiai di farina e due di yogurt per creare una maschera per il viso. Questo trattamento, da tenere in posa per almeno 20 minuti, ha potere astringente, purificante e opacizzante. Per quanto riguarda la cucina, invece, la buccia d’anguria, privata della sua parte verde, può essere marinata in acqua e zucchero. Così facendo si ottiene un condimento per tutti i piatti a base di pollame. Cuocendola in acqua calda, invece, ha un sapore simile al cetriolo e può essere impiegata per marinare la carne e farla diventare morbidissima.

Non solo la buccia d’anguria, ma anche i suoi semi possono essere riciclati. Se possedete un orto, ad esempio, potete piantarli. Piazzandoli in un posto molto soleggiato e annaffiandoli costantemente, potrete vederli crescere. Se bolliti, poi frantumati e, infine, aggiunti a frullati o succhi possono aiutare a dilatare i vasi sanguigni riducendo la pressione. Volendo, i semi sono perfetti per creare un cuscinetto anti cervicale. Ovviamente, dovete metterne da parte un bel po’.

cocomero bevanda
(shutterstock.com/rsooll)

Buccia d’anguria: tanti usi alternativi

Sempre in campo beauty, la buccia d’anguria è perfetta per purificare la zona T o per idratare il volto. Tagliate a pezzetti la scorza e applicatela nei punti strategici. Tenetela in posa per almeno dieci minuti e vedrete rinascere la pelle. Sarà più nutrita e dissetata, con un effetto lifting al quale farete fatica a credere. In alternativa, potete creare anche un ottimo scrub. Tritate i semi in modo grossolano e mescolateli con la parte bianca della buccia. Dopo aver ottenuto un composto omogeneo, aggiungete un cucchiaio di miele e massaggiate delicatamente su glutei, cosce, fianchi e ventre. Questo prodotto è ottimo per eliminare le cellule morte e rigenerare l’epidermide.

Infine, se siete amanti delle marmellate, potete provare la confettura di bucce d’anguria. Tagliate la scorza verde del cocomero a dadini e metteteli in una pentola capiente. Aggiungete una mela tagliata a pezzettini, un pizzico di vanillina e il succo di mezzo limone filtrato. Mescolate bene e fate bollire sul fuoco per circa un’ora. Appena il composto si sarà raffreddato, frullate il tutto e conservate in un vasetto di vetro. Riponetelo in frigorifero e, dopo l’apertura, consumatelo entro pochi giorni.