Braciole di carne e bieta

Un secondo molto invitante e da provare è quello che mette insieme il sapore deciso della carne trita con quello dolce e delicato di una delle verdure di stagione più economiche, vale a dire la bieta. Questa ricetta è abbastanza duttile perché le braciole, per praticità, si possono pure friggere. Tuttavia al forno saranno più salutari, meno zuppe di olio, e manterranno una morbidezza interna anche il giorno successivo in caso di avanzi che, naturalmente, si prestano ad essere congelati.
La bieta, ricca di vitamine e minerali, è un ingrediente molto facile da pulire, specialmente per chi vuole dedicarsi ai fornelli senza troppa fatica.

INGREDIENTI

(Per due persone)

  • 100 g di carne trita (bovino),
  • 200 g di bieta da cuocere a vapore,
  • pangrattato,
  • sale,
  • noce moscata,
  • 1 uovo intero biologico,
  • 1 cucchiaino di formaggio stagionato.

Procedimento

  • Lavarsi le mani prima di maneggiare il cibo.
  • Lavare la bieta e cuocerla a vapore, a fuoco lento, in una padella antiaderente o in acciaio inossidabile con un coperchio con foro.
  • Sbattere l’uovo intero e incorporare il formaggio.
  • Salare la carne trita e spargere una spolverata di noce moscata.
  • Quando la verdura è cotta, scolarla e farne una vellutata con un frullatore a immersione.
  • Unire la bieta alla carne trita e amalgamare con il pangrattato per ottenere un impasto sufficientemente morbido e con buone capacità di tenuta.
  • Modellare le braciole.
  • Conservarle in frigorifero, ricoperte da pellicola, per almeno un’ora.
  • Cuocere le braciole di carne e bieta nel forno preriscaldato alla temperatura di 200° per circa 20/30 minuti.

In alternativa alla cottura a forno, per esigenze di tempo, si può optare per la frittura, preferibilmente in olio di semi di arachidi misto a olio extra vergine di oliva. In caso di avanzi le braciole potranno essere congelate in contenitori ermetici dopo essersi completamente raffreddate.

Ti potrebbe interessare

Polpette di carne trita con robiola
Polpette di ricotta e mollica di pane cotte a vapore