Neive, Piemonte (Shutterstock.com)

È ripartito l’evento che porta i migliori vini nazionali in alcuni dei borghi più belli d’Italia all’insegna del turismo sostenibile

È ripartito il 6 maggio scorso “Borgo diVino in tour”, l’evento itinerante promosso dall’associazione “I borghi più belli d’Italia” e organizzato da Valica, la prima tourist marketing company italiana, in collaborazione con il Consorzio Ecce Italia, che porta i migliori vini nazionali in alcuni dei borghi più belli d’Italia con lo scopo di promuovere il buon vino, le bellezze territoriali e il turismo sostenibile.

Tre giorni alla scoperta del vino

Borgo diVino è un appuntamento aperto a tutti, non solo agli intenditori di vino. I centri storici di alcuni dei borghi più belli d’Italia diventano punto di incontro per appassionati, amanti del vino, curiosi e turisti di passaggio: tutti possono partecipare, assaggiare e conoscere i migliori vini dei territori italiani. Per le degustazioni va acquistato il ticket che dà diritto a un kit di degustazione con bicchiere, sacchetta e 8 assaggi di vino da consumare nei vari stand delle aziende vinicole. Per il calice di degustazione serve una cauzione che verrà restituita al termine del percorso.

Neive

Dopo la tappa inaugurale, svoltasi dal 6 all’8 maggio, a San Giorgio di Valpolicella, a pochi km da Verona, toccherà a Neive in Piemonte (20-21-22 maggio). Situato nelle Langhe occidentali, tra Barbaresco e Castiglione delle Lanze, Neive è un borgo da vedere tutto d’un fiato per quello che regala. Nel cuore di Neive è possibile ammirare un concentrato di case in pietra e numerosi monumenti ed edifici sia religiosi che civili, ma anche costruzioni di origine barocca, come il Palazzo dei Conti Bongiovanni. 

Neive è definita la città dei quattro vini: Barbaresco, Barbera, Moscato e Dolcetto che sarà possibile degustare partecipando a Borgo diVino in tour. Camminando tra i suoi vicoli, sorseggiando del buon vino, è possibile sedersi sulla Panchina Gigante, di colore verde smeraldo e fermarsi ad ammirare il panorama. Clicca qui per scoprire la proposta gastronomica riservata ai partecipanti.

Leggi anche:

È ripartito “Borgo diVino in tour”, ecco tutte le tappe