Casale Marittimo, Pisa (Shutterstock.com)

In occasione del suo 50esimo anniversario, la celebre casa editrice ha inserito ben 20 mete in più rispetto alle 30 delle passate edizioni

Lonely Planet, la celebre casa editrice fondata nel 1973, ha compiuto 50 anni e per l’occasione ha pubblicato l’atteso volume “Best in travel 2024”, scegliendo per la prima volta ben 50 destinazioni da visitare quest’anno: venti in più rispetto alle passate edizioni. La tradizionale guida annuale è arrivata in libreria con un’edizione cartacea speciale e rinnovata, che vede il ritorno delle classiche tre top ten: i 10 migliori Paesi, regioni e città, che nelle ultime edizioni erano state sostituite da altre categorie. A queste, per la prima volta, si aggiungono anche le 10 migliori destinazioni di viaggio sostenibili e la categoria delle destinazioni più convenienti.

Le top ten

In totale sono quindi 50 le mete, divise in 5 categorie, scelte da una giuria formata da esperti di viaggio e autori delle guide turistiche più famose del mondo, perché «attuali, stimolanti e sorprendenti», e animate da un «impegno costante per la sostenibilità, la comunità e la diversità». Per quanto riguarda l’Italia, la Toscana è l’unica meta presente nella raccolta Best in travel 2024, guadagnandosi il secondo posto nella top 10 delle regioni, per la slow life e per l’eccezionale scoperta archeologica avvenuta nel borgo di San Casciano dei Bagni, dove nei mesi scorsi sono stati ritrovati oltre 20 bronzi etruschi in perfetto stato di conservazione.

Nella classifica dei Paesi, il primo posto viene occupato dalla Mongolia, per i suoi ampi spazi aperti, il fascino dei viaggi d’avventura e la sua particolare cultura culinaria e musicale. Il percorso ciclabile “Trans Dinarica Trail” nei Balcani occidentali, itinerario tra 8 Paesi alla scoperta di siti Unesco, parchi nazionali e villaggi, si piazza invece, in prima posizione tra le regioni. La top ten delle città è stata vinta da Nairobi, con una serie straordinaria di ristoranti ispirati alla cucina locale e sorprendenti luoghi d’arte e cultura.

La Spagna invece, compare in cima alla classifica dei viaggi sostenibili, per essersi impegnata nell’incentivare i viaggi fuori stagione, ampliare le energie rinnovabili, distribuire i visitatori durante tutto l’anno e portare il turismo in destinazioni finora trascurate. A conquistare il primo posto della nuova categoria delle destinazioni più convenienti è il Midwest, negli Stati Uniti, da scoprire per le sue città frizzanti e gli incredibili scenari gastronomici.