Kangaroo Island, Australia (Shutterstock.com)

Lonely Planet ha pubblicato la tradizionale guida annuale con le migliori destinazioni di viaggio, suddivise per categorie

Lonely Planet, la celebre casa editrice fondata nel 1973, ha compiuto 50 anni e per l’occasione ha pubblicato l’atteso volume “Best in travel 2024”, scegliendo per la prima volta ben 50 destinazioni da visitare quest’anno: venti in più rispetto alle passate edizioni. La tradizionale guida annuale è arrivata in libreria con un’edizione cartacea speciale e rinnovata, che vede il ritorno delle classiche tre top ten: i 10 migliori Paesi, regioni e città, che nelle ultime edizioni erano state sostituite da altre categorie. A queste, per la prima volta, si aggiungono anche le 10 migliori destinazioni di viaggio sostenibili e la categoria delle destinazioni più convenienti.

Kangaroo Island

Kangaroo Island occupa il secondo posto della top ten delle regioni. Per Lonely Planet, Kangaroo Island o KI, come la chiamano gli isolani, «possiede un’atmosfera ultraterrena che abbaglia, confonde e inebria. A soli 40 minuti di volo dalla capitale del South Australia, Adelaide, Kangaroo Island è la terza isola per estensione dell’Australia, ma è straordinariamente appartata. Di una vastità disorientante e impreziosita da una costa lunghissima (540 km) e spettacolare, è un luogo in cui potrete facilmente trovare una spiaggia tutta per voi. Kangaroo Island invita gli ospiti a gustare i suoi prodotti locali unici, a incontrare l’adorabile fauna australiana e a godersi spiagge tra le più belle del paese».

Da non perdere

Tra le cose da non perdere per chi sceglie di visitare Kangaroo Island Lonely Planet suggerisce: una masterclass di drink a base di gin nella distilleria di gin più antica dell’Australia, KI Spirits, per portarsi a casa la propria creazione piccante o dolce; lo stretto sistema di grotte di Stokes Bay, che conduce a una delle spiagge “segrete” più belle d’Australia; una visita guidata sulla spiaggia al Seal Bay Conservation Park, una colonia di riproduzione di leoni marini australiani (specie a rischio) tra le più grandi e maleodoranti del mondo. Se siete fortunati, potrete avvistare i piccoli, che sapranno intenerire anche gli animi più impassibili.

Leggi anche:

Best in travel 2024: ecco le migliori 50 destinazioni scelte da Lonely Planet
Best in travel 2024, ecco la top ten delle regioni: Trans Dinarica