San Juan Del Sur, Nicaragua (Shutterstock.com)

Nella guida annuale delle migliori destinazioni di viaggio di Lonely Planet anche la categoria delle più convenienti

Lonely Planet, la celebre casa editrice fondata nel 1973, ha compiuto 50 anni e per l’occasione ha pubblicato l’atteso volume “Best in travel 2024”, scegliendo per la prima volta ben 50 destinazioni da visitare quest’anno: venti in più rispetto alle passate edizioni. La tradizionale guida annuale è arrivata in libreria con un’edizione cartacea speciale e rinnovata, che vede il ritorno delle classiche tre top ten: i 10 migliori Paesi, regioni e città, che nelle ultime edizioni erano state sostituite da altre categorie. A queste, per la prima volta, si aggiungono anche le 10 migliori destinazioni di viaggio sostenibili e la categoria delle destinazioni più convenienti.

Nicaragua

Il Nicaragua occupa il terzo posto della top ten del best value. Secondo Lonely Planet il Nicaragua «è un paese magnifico, talvolta all’apparenza ostico. Ma è un’eccellente destinazione economica, con mare, sole, villaggi coloniali, foreste tropicali e isole sperdute». Questo paese è un concentrato di meraviglie raggiungibili in poche ore di autobus, dove trovare grandi onde per il surf, vulcani, laghi craterici, città coloniali, villaggi di tradizione artigiana e molti altri luoghi imperdibili. 

Da non perdere

Tra le cose da non perdere per chi sceglie di visitare il Nicaragua Lonely Planet suggerisce: il paradiso dimenticato delle Islas del Maíz, al largo della costa caraibica del Nicaragua. Qui il ritmo è più lento che sulla terraferma, come piace agli isolani. Il posto migliore per scoprirle è il Little Corn Beach and Bungalow.

Leggi anche:

Best in travel 2024: ecco le migliori 50 destinazioni scelte da Lonely Planet
Best in travel 2024, ecco la top ten del best value: Midwest
Best in travel 2024, ecco la top ten del best value: Polonia