Egitto (Shutterstock.com)

Nella guida annuale delle migliori destinazioni di viaggio di Lonely Planet anche la categoria delle più convenienti

Lonely Planet, la celebre casa editrice fondata nel 1973, ha compiuto 50 anni e per l’occasione ha pubblicato l’atteso volume “Best in travel 2024”, scegliendo per la prima volta ben 50 destinazioni da visitare quest’anno: venti in più rispetto alle passate edizioni. La tradizionale guida annuale è arrivata in libreria con un’edizione cartacea speciale e rinnovata, che vede il ritorno delle classiche tre top ten: i 10 migliori Paesi, regioni e città, che nelle ultime edizioni erano state sostituite da altre categorie. A queste, per la prima volta, si aggiungono anche le 10 migliori destinazioni di viaggio sostenibili e la categoria delle destinazioni più convenienti.

Egitto

L’Egitto occupa il sesto posto della top ten del best value. «Le enigmatiche tombe di Luxor, il fascino eterno del Nilo, le imponenti piramidi di Giza: l’Egitto offre un’infinità di antichi tesori che non richiedono una fortuna per essere ammirati», sostiene Lonely Planet.

Da non perdere

Tra le cose da non perdere per chi sceglie di visitare l’Egitto Lonely Planet suggerisce: il Sinai Trail e il Red Sea Mountain Trail, due trekking a lunga distanza creati da un collettivo di tribù beduine: un modo unico per scoprire un lato diverso del patrimonio culturale egiziano.

Leggi anche:

Best in travel 2024: ecco le migliori 50 destinazioni scelte da Lonely Planet
Best in travel 2024, ecco la top ten del best value: Midwest
Best in travel 2024, ecco la top ten del best value: Polonia
Best in travel 2024, ecco la top ten del best value: Nicaragua
Best in travel 2024, ecco la top ten del best value: Limes Danubiano
Best in travel 2024, ecco la top ten del best value: Normandia