Castello del Catajo (Shutterstock.com)

Lifegate ha scelto le migliori cinque località per trascorrere un week end da scoprire a piedi ma anche in bicicletta

Colli Euganei si stagliano nel cuore della pianura veneta con i loro inconfondibili volumi conici. La geometria quasi perfetta è il formidabile risultato di fenomeni vulcanici risalenti a oltre 40 milioni di anni fa. Si tratta di un comprensorio montuoso costituito da circa un centinaio di rilievi la cui altezza non supera mai i 600 metri.

La testata giornalistica LifeGate ha messo a punto un tour, facilmente percorribile anche in bicicletta, per visitare alcuni dei luoghi più belli della zona, dove ammirare castelli, abbazie, giardini e ville, in modo assolutamente sostenibile. Le località scelte sono: Teolo, Battaglia Terme, Valsanzibio, Luvigliano e il pianoro del Mottolone.

Battaglia Terme: Castello del Catajo

A circa 12 chilometri dall’abbazia di Praglia, a Battaglia Terme, si trova il Castello del Catajo, raggiungibile in bicicletta seguendo l’anello dei Colli Euganei (E2). Il Catajo è una dimora unica nel suo genere che nel tempo è stata villa principesca e alloggio militare, cenacolo letterario e reggia imperiale. Nato per celebrare i fasti degli Obizzi e ampliato dalla stessa famiglia nel Seicento e Settecento, il Catajo venne in seguito trasformato in reggia ducale dalla famiglia Asburgo-Este di Modena e infine eletto residenza di villeggiatura imperiale degli Asburgo, imperatori d’Austria.

Il piano nobile è interamente affrescato da Giovanni Battista Zelotti, uno dei più celebrati esponenti della pittura veneta rinascimentale e discepolo di Paolo Veronese: in ogni sala vengono raccontate le vicende che portarono gli Obizzi ad avere tanta fama e potere. Molto belle anche le zone verdi, il Giardino delle delizie e la Fontana degli elefanti. C’è anche una peschiera, nella quale si specchia il castello, con splendide ninfee. Per ottimizzare i costi LifeGate consiglia di acquistare il biglietto cumulativo che permette di visitare il Castello del Catajo, il Giardino Barbarigo e la Villa dei vescovi, che costa 26 euro e può essere utilizzato entro 6 mesi.

Leggi anche:

Alla scoperta dei Colli Euganei, 5 tappe sostenibili
Alla scoperta dei Colli Euganei, 5 tappe sostenibili: Teolo
Alla scoperta dei Colli Euganei, 5 tappe sostenibili: Valsanzibio
Alla scoperta dei Colli Euganei, 5 tappe sostenibili: Luvigliano
Alla scoperta dei Colli Euganei, 5 tappe sostenibili: Pianoro del Mottolone