uova albume tuorlo
(Shutterstock.com)

Quali sono le proprietà dell’albume d’uovo? Scopriamole tutte e vediamo gli usi, nonché eventuali controindicazioni da tenere a mente.

Sostanza trasparente e gelatinosa che avvolge il tuorlo, l’albume d’uovo diventa bianco e solido durante la cottura. Ricco di vitamine del gruppo B (B1, B2 e B12), essenziali per il metabolismo, magnesio, potassio e zinco, è povero di calorie, circa 43 per 100 grammi di prodotto. Si tratta di un alimento altamente proteico, che consente di ottimizzare l’apporto di diversi aminoacidi importanti, come la lisina, fondamentale per la produzione e l’incremento del calcio nelle ossa, la listidina e l’arginina.

Consigliato in caso di problemi cardiovascolari, l’albume d’uovo consente di evitare l’apporto di lipidi, in particolare colesterolo e grassi saturi. Quest’ultimi, è bene sottolinearlo, si assumono mangiando il tuorlo. Pertanto, il bianco dell’uovo è consigliato anche a chi soffre di ipercolesterolemia o di calcolosi della colecisti. Generalmente, il suo consumo è molto gettonato tra gli sportivi, che lo considerano un alimento saziante e, allo stesso tempo, energizzante.

albume uovo
(Shutterstock.com)

Albume d’uovo: usi e controindicazioni

Come avrete facilmente intuito, gli usi più diffusi dell’albume d’uovo sono quelli culinari. Con il bianco dell’uovo si possono fare frittatine, primi e secondi piatti davvero sostanziosi. Non solo, ottima è anche l’angel cake, una torta sofficissima che si prepara con tre soli ingredienti: farina, albume e un po’ di zucchero.

Per quanto riguarda le controindicazioni, è bene sottolineare che l’albume d’uovo non è indicato per coloro che hanno sviluppato un’allergia nei suoi confronti. In tutti gli altri casi, risulta ben tollerato, a patto che si consumi cotto. Crudo, infatti, presenta una scarsa digeribilità. Non dimenticate, inoltre, che il bianco dell’uovo, così come il tuorlo, si possono mangiare crudi soltanto se freschi e se di provenienza controllata.