agave piante
(Shutterstock.com)

Quali sono le proprietà dell’agave? Scopriamole tutte, insieme agli usi e alle controindicazioni da tenere bene a mente.

Appartenente alla famiglia delle Agavaceae, l’agave è una pianta perenne originaria dell’America centrale dall’aspetto simile a quello delle più comuni piante grasse. In Italia cresce spontanea soprattutto in terreni incolti, in luoghi sabbiosi, sulle dune costiere e ai bordi delle strade. Volendo si può coltivare anche in vaso, ma occhio ai ristagni di acqua. Le fibre ricavate dalle foglie vengono utilizzate per la fabbricazione di tanti oggetti di uso quotidiano, come: borse, cappelli, tappeti, coperte, abiti, ceste e corde. Sul piano alimentare, invece, dalla pianta si ricavano il famoso sciroppo dolcificante e le bevande distillate come la tequila. Come rimedio naturale, l’agave vanta proprietà importanti: diuretica, depurativa e antinfiammatoria.

Ricca di inulina, pectine, ecogenina, sali minerali (ferro, calcio e magnesio) e acidi organici, di agave ne esistono numerose specie. La sua particolarità più grande? Dopo la fioritura muore, ma può impiegare anche dieci anni a farlo. Ecco perché il suo fiore viene chiamato fiore della morte. Nonostante tutto, grazie ai benefici che apporta all’intero organismo, viene definita anche albero delle meraviglie. Generalmente, questa pianta è indicata per combattere: osteoporosi, infiammazioni intestinali, problemi digestivi, disturbi a carico del fegato, irritazioni cutanee, ferite e scottature. Tutto qui? Ovvio che no. Aiuta a contrastare il diabete, riduce il colesterolo, favorisce il senso di sazietà, ripristina la flora batterica e rafforza il sistema immunitario.

agave sciroppo
(Shutterstock.com)

Agave: usi e controindicazioni

Come rimedio naturale, l’agave si trova in commercio sotto forma di infusi, polveri e tinture alcoliche. Queste soluzioni possono essere utilizzate sia per problematiche interne che esterne. Per quanto riguarda la dose, varia in base al beneficio che intendete ottenere. Pertanto, affidatevi alle indicazioni dell’erborista o del farmacista di fiducia. In ogni modo, acquistate sempre un prodotto sicuro e certificato perché l’interno delle foglie e la linfa fresca di alcune specie contengono sostanze che a contatto con l’epidermide possono causare dermatiti. Sul versante delle controindicazioni, l’agave risulta ben tollerata, a meno che si abbia una allergia ad uno o più dei suoi principi attivi.