matrimoni 2021
(shutterstock.com)

Come cambiano i matrimoni 2021? Ecco quali potrebbero essere le tendenze Wedding frutto anche della situazione pandemica ancora in atto

Un ritorno al passato o un tuffo all’avanscoperta di nuove formule? La domanda è lecita e si colloca con precisione in tutte le menti dei futuri sposini, coloro che hanno puntato sui matrimoni 2021 per sugellare l’amore con il proprio partner.

Purtroppo il covid-19 ha ribaltato il mondo e anche il settore wedding si è ritrovato ad avere a che fare con qualcosa di inaspettato e talvolta ingestibile, compromettendo persino la gioia del “Giorno più bella della nostra vita”. Se non fosse, però, che gli addetti ai lavori, i wedding planner, figura nata in America e di cui, ormai, nemmeno l’Italia può fare a meno, hanno provato a sperimentare nuove formule, tanto alternative quanto affascinanti, per far sì che la magia del matrimonio resti intatta.

Dopo le “prove generali” dello scorso anno, il 2021 al momento non mostra grandi speranze ed elasticità quanto a cerimonie e banchetti, ecco allora le caratteristiche imprescindibili per un matrimonio perfetto anche in un anno pandemico.

Noi wedding Planner siamo state particolarmente colpite da questa pandemia perché purtroppo tante persone hanno dovuto cancellare il loro giorno o totalmente ridimensionarlo, ma il matrimonio è, anche, un bisogno d’amore ed una necessità, ecco perché adeguarsi non vuol dire non raggiungere la felicità nel più belloha commentato Giorgia, esperta del settore da oltre 10 anni.

Matrimoni 2021, nuovi approcci

Richiesta numero uno, la sicurezza. In qualunque contesto possibile il primo obiettivo resterà garantire sicurezza ad ospiti, sposi, staff e chiunque prenderà parte a questo giorno per vivere l’intera giornata in serenità. Situazioni confortanti e di grande qualità saranno l’assidua ricerca da parte degli sposini (ma non solo) affinché “sia tutto perfetto”.

Un ritorno al passato? Assolutamente sì. E come? Con la scelta del “matrimonio in casa privata”. Non pensate sia un’ipotesi così remota, qualche anno fa tutto questo era un’habitué. Oggi la casa è a tutti gli effetti il luogo più sicuro in assoluto, anche in queste circostanze, ecco perché sfruttare a dovere un bel porticato, un giardino, un cortile, potrebbe dare un fascino sorprendente alla festa, ed avere anche un aspetto retrò ancorato alle tradizioni (must indiscusso di ogni matrimonio, non c’è 2021 che tenga).

E se invece si optasse per una cerimonia e banchetto open air? Tutto all’aria aperta, un po’ come nei film, per far sì che troppe persone non si ritrovino all’interno dello stesso locale, magari anche in evidente imbarazzo. Gli spazi aperti garantirebbero semplicità, è vero, ma anche un’immersione nella natura e con grande rispetto per l’ambiente. L’occasione è delle più ghiotte per dare vita ad un matrimonio “ecosostenibile” dal menù genuino, in cui predominano i prodotti freschi a km 0.

Il “pochi ma buoni” va ancora di moda? Oh yes. Nei matrimoni 2021 potrebbe essere all’ordine del giorno una riduzione degli invitati. Niente più rinfreschi sfarzosi con code chilometriche solo per accaparrarsi la tartina di caviale all’isola dell’aperitivo, invitati intimi che agevolerebbero la gestione della cerimonia e che con finirebbero per godersi in leggerezza l’intera qualità della giornata, dettagli compresi.

Sono queste alcune delle soluzioni per non rinunciare, nemmeno nel 2021, al fatidico sì e seguenti celebrativi. Una ricetta semplice per una festa di matrimonio impeccabile, che metta in cantina gli aspetti più impolverati e spigolosi del passato ma che non perda quello spirito tradizionalista che in un matrimonio non può mancare.

Alla fine l’importante è non tralasciare le emozioni e ricordarsi di mettere sempre davanti a tutto l’amore, l’amore vince sempre, anche quando dall’altra parte si trova un avversario pronto a metterti i bastoni fra le ruote come il covid.

Leggi anche –> Et voilà Marisa, la food blogger al gusto di “Patata e Fantasia”