Timberland
shutterstock.com

Materiali organici, riciclati e rinnovabili alla base delle calzature e dei capi Timberland

Fin dalla sua nascita, il famoso marchio di calzature Timberland ha dimostrato un costante impegno nel creare prodotti responsabili verso l’ambiente, con l’utilizzo di materiali organici, riciclati e rinnovabili. Il brand infatti propone da sempre un’idea di sostenibilità che si sposa con l’artigianalità e con la cura di ogni minimo dettaglio. Ha sposato questi principi etici, non solo per quanto riguarda le iconiche calzature che hanno reso l’azienda famosa in tutto il mondo, ma anche per le sue linee di abbigliamento. Le Giacche, shorts, magliette, felpe e pantaloni Timberland sono tutti capi realizzati avendo cura dell’ambiente e a sostegno di un futuro più ecosostenibile.

Un po’ di storia

Timberland LLC era un produttore e rivenditore americano di abbigliamento da esterno, che nel 1928 a Boston lanciò una linea di calzature, negli anni poi conosciute anche comunemente “Timbs”. Nel 1998, Jeffrey Swartz si fece avanti per diventare amministratore delegato della società e del marchio che suo nonno, Nathan Swartz, insieme poi a suo padre e suo zio avevano fondato. Ora è di proprietà di VF Corporation.

L’azienda vende ormai anche abbigliamento e accessori, come orologi, occhiali, occhiali da sole e articoli in pelle. La sede centrale di Timberland adesso si trova a Stratham, New Hampshire. L’azienda opera anche in moltissimi altri Paesi nel mondo, come l’Australia. Horween Leather Company fornisce gusci in pelle per calzature alla Timberland Company. Nel febbraio 2007, la società ha acquisito Howies, l’azienda di abbigliamento gallese.

I prodotti Timberland

Ognuno dei capi Timberland è realizzato utilizzando materiali eco-compatibili come, ad esempio, il cotone organico o il PET riciclato derivato dalle bottiglie di plastica, in modo da ridurre al massimo l’impatto ambientale. Per valutare l’impegno del marchio, basti pensare che in tutti gli store monomarca Timberland d’Europa i clienti possono portare in negozio le loro scarpe usate di qualsiasi marchio, che poi verranno o regalate o riciclate.

I progetti eco-friendly di Timberland

Ma i progetti di Timberland non si fermano qui. L’azienda ha infatti avviato una collaborazione con Omni Unite, società produttrice di pneumatici, per creare una linea di copertoni speciali che possono essere riciclati e trasformati in suole di scarpe. Timberland ha inoltre lanciato la prima linea di scarpe “smontabili” e interamente riciclabili. Un approccio questo assolutamente green che va di pari passo con la qualità dei prodotti proposti dal marchio statunitense.

Fedele all’idea che il miglior modo per diffondere un’idea sia un comportamento coerente con ciò in cui si crede, Timberland si è data obiettivi ambiziosi legati alla sostenibilità dei propri prodotti che ha raggiunto nel 2020. Come l’utilizzo di cotone e pelle 100% ecosostenibili e il totale abbandono di PVC, fino all’essere riuscita a piantare in due anni ben 10milioni di nuovi alberi

Per saperne di più

Per saperne di più sulle scelte e i progetti che Timberland sta portando avanti a difesa di un mondo più pulito, puoi visitare la pagina del sito web dell’azienda dedicata al tema della sostenibilità ambientale.