Browary Warszawskie, Polonia (Shutterstock.com)

Nella guida annuale delle migliori destinazioni di viaggio di Lonely Planet anche la categoria delle più convenienti

Lonely Planet, la celebre casa editrice fondata nel 1973, ha compiuto 50 anni e per l’occasione ha pubblicato l’atteso volume “Best in travel 2024”, scegliendo per la prima volta ben 50 destinazioni da visitare quest’anno: venti in più rispetto alle passate edizioni. La tradizionale guida annuale è arrivata in libreria con un’edizione cartacea speciale e rinnovata, che vede il ritorno delle classiche tre top ten: i 10 migliori Paesi, regioni e città, che nelle ultime edizioni erano state sostituite da altre categorie. A queste, per la prima volta, si aggiungono anche le 10 migliori destinazioni di viaggio sostenibili e la categoria delle destinazioni più convenienti.

Polonia

La Polonia occupa il secondo posto della top ten del best value. Per Lonely Planet, «dalle dinamiche e storiche città gremite di deliziosi ristoranti ai 17 siti Patrimonio dell’Umanità e ai 23 parchi nazionali, la Polonia ha molto da offrire ai visitatori». Chi sceglie di visitarla infatti, potrà immergersi nelle sue pittoresche città storiche, ammirare l’architettura medievale, scoprire le sue foreste impervie e rilassarsi sulle sue spiagge di sabbia finissima, senza dimenticare la vibrante vita urbana e la creativa scena gastronomica.

Da non perdere

Tra le cose da non perdere per chi sceglie di visitare la Polonia Lonely Planet suggerisce: la visita al birrificio del XIX secolo Haberbusch i Schiele di Varsavia. Dopo un periodo di abbandono, è rinato come Browary Warszawskie, un luogo di ritrovo dove godersi birre artigianali, specialità culinarie ed eventi culturali.

Leggi anche:

Best in travel 2024: ecco le migliori 50 destinazioni scelte da Lonely Planet
Best in travel 2024, ecco la top ten del best value: Midwest