camion
Fibre naturali per i camion elettrici di domani (Shutterstock.com)

Il mondo del trasporti merci sta per essere rivoluzionato con l’introduzione di diverse soluzioni per la mobilità sostenibile. Una grandissima novità sta per arrivare però anche durante la fase della creazione del mezzi di trasporto. Scopriamola insieme.

Mentre il mondo dell’automotive sta per andare a rivoluzionare le modalità di trazione e di alimentazione dei mezzi pesanti per il trasporto merci, diverse startup stanno cercando di realizzare mezzi sempre più ecocompatibili e realizzati con materiali riciclati. Lo step successivo sarebbe quello di realizzare mezzi con materiali totalmente biodegradabili e riciclabili in particolare con materiali naturali composti, coma ad esempio da fibra di lino e resine. 

Sembra quasi un azzardo ma è assolutamente vero ed è stato realizzato da Volta Zero nella sua fase progettuale per il suo mezzo più ecocompatibile in circolazione. È stato studiato in collaborazione con l’Agenzia Spaziale Europea, utilizzando le loro competenze e know-how per qualcosa di assolutamente rivoluzionario. La fibra di lino, lavorata con particolari tecniche permette di ottenere un materiale di rinforzo dalla rigidità e dal peso che sono molto simile alla fibra di carbonio. Come aspetto supplementare però la fibra di lino abbatte di circa tre quarti la CO2 sprigionata nell’atmosfera. Nella fase successiva grazie al mix con la una resina biodegradabile, ottenuta dall’olio dei semi di colza, avremo un tessuto completamente naturale, sostenibile e rispettoso dell’ambiente. 

Per quel che riguarda la parte della creazione, il camion in questione dovrebbe avere una batteria compresa 360 e 200 kWh con un’autonomia totale che si attesta intorno ai 180 km.

La prima realizzazione del mezzo è attualmente in fase di produzione, e verrà lanciato verso la fine di quest’anno. L’anno prossimo saranno poi i mesi cruciali per andare a effettuare il test pilota e andare a commercializzarlo successivamente nei mesi a venire. 

L’idea in questione è molto interessante e potrebbe essere copiata dai grandi brand che producono mezzi di trasporto merci, in quanto grazie alle loro economia di scala intrinseche nella dimensione dell’azienda, potrebbe mandare un grandissimo contributo in termini di cambiamento alla situazione attuale del trasporto.