Sono partiti i lavori per la gigafactory in Germania (Gabriel Nica / Shutterstock.com)

Sono finalmente partiti i grandi lavori di realizzazione della Gigafactory in Germania, che rivoluzionerà il modo di realizzare le auto elettriche.

Una volta le aziende Automotive dovevano contare sulle grandi aziende che producevano le componenti meccaniche. Attualmente però il centro di comando ed il centro di potere delle auto elettriche, è diventato la gigafactory.

Stiamo parlando quindi delle aziende che realizzano le batterie delle auto elettriche. Non essendoci più pistoni, ma neanche componenti meccanici particolari e via dicendo, abbiamo una situazione decisamente più semplice, ma anche diversa rispetto alla tradizione Automotive.

Notizia di qualche ora fa è l’avvio finalmente della fase costruttiva della prima fabbrica a Salzgitter, nel territorio tedesco. All’inaugurazione dell’avvio dei lavori, hanno partecipato gli alti vertici Volkswagen, ma anche il cancelliere tedesco che ha dichiarato come questa giornata sia molto importante per la mobilità sostenibile.

Tutte le attività legate alle batterie saranno gestite dalla nuova società realizzata ad hoc. Questa nuova società sarà infatti responsabile non solo della produzione, ma anche dell’attività lungo l’intera catena del valore delle batterie.

Utilizzando anche alcune collaborazioni con altri partner, saranno messi sul piatto ben 20 miliardi euro fino al 2030. Gli obiettivi sono di raggiungere i 20 miliardi di euro annui di fatturato, sempre entro la fine della decade.

In ambito operativo, saranno 5000 gli operatori che lavoreranno nella realizzazione delle batterie. La fabbrica raggiungerà la piena produzione nel 2025 quando avrà una produzione annua di 40 GWH. Questa produzione, secondo il colosso Automotive, sarà sufficiente per 500.000 auto elettriche. Sicuramente siamo all’inizio della mobilità sostenibile e infatti Volkswagen ipotizza che entro il 2030 la sua volontà e di gestire insieme ai partner un volume totale di 240 GWH in tutta Europa.