vw elettrica
La mini car della casa tedesca è la vettura elettrica più venduta in Italia a novembre (Art Konovalov / Shutterstock.com)

A novembre, quando le auto tradizionali hanno registrato una diminuzione del numero di immatricolazioni dell’8%, la mini vettura da città del marchio tedesco è la vettura elettrica più venduta.

Da inizio anno, sono circa 500 mila le vetture che sono state vendute in meno rispetto allo stesso periodo del 2019. Questo significa un calo di circa il 30%. Dati pesantissimi per un mercato auto che sembra non riuscire a riprendersi, anche tappato nello slancio dal coronavirus.

Per la prima volta le vetture con motorizzazione elettrica hanno superato il 3% del numero di vendite, arrivando a un 3,4%. Un anno fa, la percentuale era di appena lo 0,7% sul totale.

Ad essere sul podio troviamo nella prima posizione la Volkswagen Up nella versione elettrica, con 657 vetture vendute nel solo mese di novembre. Al secondo posto troviamo la mitica ed ormai celebre Smart Fortwo con 558 vetture. Al terzo posto chiude il podio la Renault Zoe, vero dinosauro della motorizzazione elettrica con 554 vetture. Degna di nota è invece la Fiat 500 elettrica che si pone al quarto posto con 513. Seguono successivamente la Renault Twingo con 411, la Tesla Model 3 con 243, Mini a 233, Peugeot 208 con 223 vetture, Hyundai Kona con 216 auto ed infine 170 Smart ForFour.

Molto interessante quindi il debutto subito al quarto posto della nostra Fiat 500 elettrica, da sempre sognata a Torino, e ora diventata realtà.

Altrettante interessante è inoltre la crescita dell’8% delle vetture GPL, arrivate a 11.000 immatricolazioni nel mese di novembre, mentre il metano è ormai un mercato che è inferiore al 2% del totale, con appena 2795 auto vendute al primo al 30 novembre.

È un mercato, quello dell’auto, in continua evoluzione e che ci ricorderà ancora una volta come l’elettrificazione è un processo inevitabile che ci farà compagnia per moltissimi anni.