(David MG / Shutterstock.com)

Una recente dichiarazione dell’amministratore delegato, ha scosso il mercato automotive. Sembra che il colosso tedesco sia pronto ad investire tutto sull’elettrico, dando l’addio al metano

Attualmente chi vuole comprare una vettura, andando a risparmiare sui costi di esercizio, non può che considerare una vettura a metano. Non ce ne sono moltissime, è vero, ma è anche vero che c’è una buona disponibilità di scelta. Abbiamo la city car ultra compatta, la berlina media, fino a quella di rappresentanza, senza dimenticare il suv.

La quasi totalità delle vetture che montano questa alimentazione fanno parte della galassia del gruppo Volkswagen, ovvero Golf, Polo, Up!, ma anche le Seat Leon, Ibiza, Arona per arrivare alle Audi A3, A4 avant, A5, fino alle varie Skoda. Ebbene, dalle dichiarazioni di Herbert Diess, amministratore delegato di VW, la società si concentrerà solo ed unicamente sui veicoli elettrici ed a batteria. Ecco quanto dichiarato:

“Se prendiamo sul serio la rivoluzione della mobilità, dobbiamo concentrarci sui propulsori elettrici a batteria. Tutto il resto è uno spreco di energia“.

Quante vetture a metano sono state vendute l’anno scorso? Solo 110.000, per il gruppo tedesco. Un pò pochine per giustificare un continuo di investimento su tale fronte. 

Attenzione però! Questo non vuol dire che dall’oggi al domani il gruppo tedesco intenda andare a smantellare il processo produttivo, ma è senza dubbio nei piani dell’azienda, non andare ad effettuare ulteriori investimenti su tale fronte. Le vetture in produzione continueranno ad essere prodotte, quanto dichiarato da VW, fino a che il mercato avrà una sufficiente domanda di vetture. 

Attualmente sono infatti 19 le vetture spinte da alimentazione a metano, che fanno parte del gruppo tedesco, alle quali devono aggiungersi altre vetture di altre case automobilistiche (si pensi ad esempio alle Fiat o ad altre case).

Che ne sarà delle auto a metano, che tanto hanno aiutato le famiglie numerose? A quanto pare andranno in pensione, a favore delle vetture elettriche. Staremo a vedere, anche perchè il metano è un’ottima alimentazione ormai stabile ed una risorsa disponibile in italia. Sarà colta da Fiat questa opportunità?