Codeca Toffoli Vermentino
Codecà-Toffoli (Ufficio Stampa Suzuki Italia)

Successo per l’equipaggio Alfano-Rossi che, a bordo di Suzuki New Gran Vitara, è il nuovo leader tricolore davanti a Cantarello-Facile

Concluso il secondo round del Campionato Italiano Cross Country Rally & SSV in Sardegna, al Baja del Vermentino Terre di Gallura, una gara con percorso esaltante, incastonato nella meravigliosa cornice dell’Isola dei Quattro Mori, ma eccessivamente compromessa dalle incolmabili penalità inflitte alla quasi totalità degli equipaggi.

Suzuki ha brillato in terra sarda, nonostante le difficoltà aggiunte alla competizione con la scarsa segnalazione dei tratti velocità controllata.

Vittoria per Andrea Alfano e Stefano Rossi, partiti decisamente in attacco a bordo di Suzuki New Gran Vitara. L’auto, con cui l’equipaggio si è portato in testa sin dal primo dei tre settori selettivi disputati e con la quale si è tenuto al riparo dalle continue penalità che hanno caratterizzato la competizione sassarese, si è rivelata costantemente performante. Con la vittoria assoluta e tra i veicoli di serie T2, l’equipaggio Alfano-Rossi ha raggiunto la vetta del campionato Italiano e del Suzuki Challenge.

Una gara molto bella, con un percorso per veri amanti del fuoristrada sul quale ci siamo molto ritrovati – ha dichiarato Alfano sul traguardo – Abbiamo apprezzato come sempre l’ospitalità sarda e le prove, incastonate in cornici incantevoli. Il fondo è impegnativo, infatti, ci sono stati molti cedimenti e rotture. Il ritardo con cui si è conclusa la gara ci ha deluso, ma rimane la gioia per la vittoria”.

Secondo posto in classifica generale ed anche nel monomarca della casa giapponese, riferimento mondiale del fuoristrada, per Mauro Cantarello e Francesco Facile che, sempre in lotta per i vertici della classifica, hanno attaccato anche quando sono arrivati 20 secondi di penalità, duellando con Alfio Bordonaro e Marcello Bono, il duo siciliano salito fino al 2° posto prima del ritiro che lo ha fermato sul finale.

Terzo posto in Suzuki Challenge e T2 con il 5° assoluto, per il toscano dell’Island Motorsport Andrea Luchini, navigato dal piemontese Piero Bosco sulla New Gran Vitara del Team Poilucci; altro equipaggio rallentato dalle penalità che hanno stravolto le sorti della gara.

Lorenzo Codecà, navigato da Mauro Toffoli sulla Gran Vitara ufficiale, ha vinto tutti i settori. Purtroppo, l’equipaggio ufficiale ha subito una penalità smisurata lungo un tratto a velocità controllata non bene in evidenza. Il sempre bravo ed incisivo driver lombardo che, proprio grazie al potenziale della sempre efficace vettura, ha rimontato fino al 4° posto e vinto il Gruppo T1, quello dei veicoli preparati.

Percorso esaltante, prove sfidanti ed organizzazione perfetta – è stata l’espressione di Codecà all’arrivo – Sui tempi avremmo vinto noi, purtroppo con le penalità non è così. Non abbiamo assolutamente visto le segnalazioni dei punti a velocità controllata, pur cercandole. Malgrado tutto prendiamo comunque punti tricolori importanti