Guillaume de Mevius rally kazakistan
Il pilota Guillaume de Mevius (Ufficio Stampa Neil Perkins)

Cinque tappe, dal 9 al 13 giugno, sui tracciati più suggestivi di questo paese dell’Asia centrale

Nasser Saleh Al-Attiyah ha sette punti di vantaggio su Carlos Sainz mentre molti dei principali contendenti scenderanno in campo nella Repubblica del Kazakistan per contendersi la supremazia nella Coppa del Mondo FIA 2021 per i rally cross-country: l’appuntamento con il Rally Kazakistan è dal 9 al 13 giugno.

Iniziato nel sud della Spagna il mese scorso con il Rally dell’Andalusia, il campionato vedrà i suoi equipaggi schierarsi anche ai nastri di partenza del Silk Way Rally all’inizio di luglio, in Portogallo e Marocco a settembre e ottobre per poi concludersi con eventi consecutivi ad Abu Dhabi e in Arabia Saudita a novembre e all’inizio di dicembre.

Al-Attiyah e Sainz sono stati protagonisti di una sfida avvincente sui tracciati spagnoli, con il pilota del Qatar che si è aggiudicato la seconda vittoria consecutiva e con il compagno di squadra alla Toyota, Yazeed Al-Rajhi, arrivato terzo assoluto. Il saudita ha ottenuto la vittoria in Kazakistan nel 2018 e spera di proseguire la sua corsa al titolo con un nuovo successo.

Tra le 41 iscrizioni ricevute dalla Federazione Automotorsport della Repubblica del Kazakistan (AMFK) nella sezione FIA ​​ci sono alcuni dei principali contendenti nelle categorie FIA ​​T3 e T4. La popolarità di entrambi ha dato un grande impulso allo sport automobilistico di fondo e lo ha reso una delle discipline in più rapida crescita nel calendario globale.

La star spagnola Cristina Gutierrez arriverà sulle rive del Mar Caspio cercando di difendere i 10 punti di T3 guadagnati in Andalusia. Guida uno dei due fuoristrada OT3 preparati da Overdrive Racing, l’altro è nelle mani del belga Guillaume de Mevius.

Lo sfidante più vicino di Gutierrez dopo il primo round è lo spagnolo Fernando Alvarez che sarà anche in Kazakistan per continuare la sua sfida con i colori del South Racing su Can-Am.

Fra gli altri driver a sfidarsi ci saranno José-Luis Pena Campo (Polaris), Jean-Pascal Besson (Can-Am) e Enrico Gaspari (Polaris). Affrontano ulteriore concorrenza da artisti del calibro di Boris Gadasin di G-Force Motorsport e Andrey Novikov, Anvar Ergashev e Pavel Lebedev.

Nove partecipanti sono nella lista degli iscritti nella categoria FIA T4, con il pilota Monster Energy Can-Am, Austin Jones, che arriva ad Aktau City con un vantaggio di nove punti sul qatarino Khalifa Saleh Al-Attiyah.

I Can-Am costruiti da South Racing hanno dominato il round di apertura in Spagna e l’olandese Kees Koolen, il cileno Hernan Garces e l’argentino David Zille riempiono i primi cinque posti nella classifica del campionato.

Koolen e Garces saranno anche in Kazakistan dove ad attenderli ci saranno Marat Abykayev (Yamaha YXZ 1000R) e altri Can-Am nelle mani dell’italiano Eugenio Amos, dell’argentino Diego Martinez, della tedesca Annett Fischer e dello spagnolo Ricardo Suarez.

Lo start ufficiale è previsto domani 8 giugno, a Aktau City dalle ore 20.