La Val Camonica ospiterà una rivoluzione per il comparto dei treni (Shutterstock.com)

Finalmente arriva la rivoluzione tanto attesa per diverse tratte della rete ferroviaria italiana. Andrà a sostituire i convogli diesel.

Finalmente i treni si proiettano verso il futuro con una vera e propria rivoluzione in termini di alimentazione.

Presentato all’interno dell’importante appuntamento internazionale dell’expo ferroviaria di Milano, i nuovi treni a idrogeno permettono di avere 600 km di autonomia e potranno sostituire completamente i treni diesel lungo le linee non elettrificate.

Sviluppato e prodotto in Italia, circolerà in primis in Val Camonica nella tratta non elettrificata di Brescia-Ebro.

Non dobbiamo dimenticare che il nostro paese conta circa il 40% le linee non elettrificate, ovvero percorse quindi da treni diesel.

Grazie a questo nuovo treno, si potrà percorrere il tratto a una velocità massima di 140 km/h e viaggiare in totale silenzio e comfort. Il convoglio in questione avrà delle aree predisposte per il trasporto biciclette, ma anche portasci, e ospitare fino a 260 persone.

Utilizzare treni a idrogeno permette di ridurre al minimo l’inquinamento totale del comparto ferroviario. Utilizzare inoltre un treno a idrogeno permette di non produrre emissioni inquinanti nelle bellissime vallate del nostro bel paese.