La Giunta Comunale di Torino ha deciso sulla ZTL (Shutterstock.com)

Il capoluogo piemontese ha deciso di prorogare il permesso di accesso alla zona traffico limitata per alcune categorie di veicoli.

All’interno della città piemontese stanno cercando di fare i conti concretamente con l’accesso che le auto possono avere all’interno delle aree urbane.

I promotori della mobilità sostenibile sono infatti tra i primi a cercar di aiutare le nostre città a essere quanto più a impatto Zero.

Notizia di qualche giorno fa era l’analisi da parte del Comune di Torino di valutare se prorogare o meno l’accesso gratuito alla zona traffico limitato per i veicoli elettrici.

La giunta comunale ha deciso di lasciare inalterata l’autorizzazione fino al 31 dicembre 2024.

In questo modo sarà permesso grazie al ZTL blu A un accesso alla zona traffico limitato per i possessori dei veicoli ad alimentazione elettrica pura o ibrida, così come anche i veicoli commerciali ha alimentazione BiFuel.

Questo chiaramente non esonera il pagamento della sosta nelle strisce blu durante gli orari prestabiliti.

La giunta comunale inoltre ha deciso che coloro che sono possessori di un auto elettrica, ma non hanno il permesso, potranno comunque accedere alla zona traffico limitato centrale per 12 volte nel corso dell’anno solare.

Un modo molto semplice per permettere di raggiungere il centro della città rispettando l’aria e senza andare a creare ulteriori inquinamento.