In occasione delle Olimpiade Invernali 2026 Milano-Cortina, in arrivo i taxi volanti (Shutterstock.com)

Sono stati finalmente definiti i primi versi porti della città di Milano, per questa rivoluzione della mobilità sostenibile.

Dopo gli aerei e gli elicotteri, potremmo avere anche i taxi volanti a impatto zero.

Il progetto di creare un network di vertiporti dai quali potranno decollare e atterrare piccoli veicoli elettrici, è in fase di definizione. I taxi avranno una capacità di coprire brevi tratti, ma sicuramente nel corso del tempo vedranno aumentare la loro capacità in termini di autonomia.

I lavori inizieranno nel 2024, in modo da offrire i primi servizi a partire dal 2026 in occasione dei giochi olimpici invernali.

Si partirà nel 2024 a realizzare quattro vertiporti, nell’area di Milano precisamente nella zona CityLife, Porta Romana, Linate e Malpensa.

L’obiettivo di questo progetto è di essere pronti per poter trasportare migliaia di persone che saranno nel capoluogo Lombardo in occasione dei Giochi Olimpici.

Per realizzare tutto questo si creerà una società ad hoc.

Budget? 30 milioni di investimenti saranno necessari per creare un progetto operativo nel 2026.

Un volo dal centro di Milano a uno degli aeroporti potrebbe costare circa €120, con tempi davvero molto contenuti.

L’obiettivo infatti non è quello di attrarre solo voli privati, ma anche tutte le persone che viaggiano in business. Successivamente i prezzi potranno scendere, quando i taxi volanti saranno più ampi e potranno trasportare anche 6 persone.

Oltre a queste aree indicate a Milano, sono state complessivamente individuate 17 aree in Lombardia per la realizzazione di vertiporti.

Un progetto davvero molto interessante che potrebbe rivoluzionare la mobilità a corto raggio nel capoluogo lombardo, e non solo.