Un articolo della CNN descrive i monopattini come mezzi che “bloccano i marciapiedi, innervosiscono i conducenti e uccidono”

Roma “invasa dai monopattini”, che rischiano di diventare una “trappola”. Sono più di 14.000 i mezzi in sharing attivi nella Capitale, “bloccano i marciapiedi, innervosiscono i conducenti e uccidono. Lo scrive la Cnn in una rubrica di viaggi sul suo sito, lamentando la proliferazione senza regole dei mezzi di mobilità dolce in sharing. Nell’articolo si cita che da quando i monopattini a noleggio sono stati introdotti quattro persone sono rimaste uccise mentre li guidavano. Mentre i pronto soccorso trattano almeno un grave infortunio legato ai mezzi elettrici ogni tre giorni.

Il Comune di Roma ha concesso licenze a sette società incaricate di sostituire le batterie, effettuare riparazioni, spostare scooter in aree ad alto traffico e pescarli fuori dal fiume Tevere della città. L’assessore capitolino ai Trasporti, Eugenio Patanè, spiega alla Cnn che, che a partire dal 1 gennaio 2023, il Campidoglio rinnoverà il permesso per soli 9.000 mezzi in sharing e ridurrà a tre il numero di aziende autorizzate ad affittarli.