Franck et Maxance Ortega
Franck Ortega, con il figlio Maxance, al FenekRally 2023 (©FenekRally)

Per la seconda volta consecutiva i due piloti francesi saranno in gara assieme, ad ottobre, in Marocco

Padre e figlio assieme al FenekRally in sella a due moto. Per il francese Franck Ortega, 56 anni, titolare di un’impresa famigliare d’architettura d’interni, e il figlio Maxance, 25 anni, installatore nell’azienda di famiglia, è tutto pronto per gareggiare nuovamente, fianco a fianco, al FenekRally.

Il rally-raid, organizzato dallo spagnolo Lluis Rosa, si svolgerà dal 5 al 13 Ottobre nel deserto del Marocco: fra i partecipanti all’edizione 2024, ci saranno di nuovo Franck e Maxance. Il primo su una Husqvarna 450 FE del 2023, il secondo su una KTM 450 EXC F del 2022: entrambe le moto avranno allestimento rally RS Concept e serbatoio carburante da 17 litri.

Come è stata l’esperienza al FenekRally dello scorso anno? “Ci è piaciuto molto perché è un rally a misura d’uomo in cui è possibile entrare in contatto con gli altri team e scambiarsi informazioni e sensazioni in un ambiente amichevole. Il FenekRally 2023 è stato il secondo rally che abbiamo fatto assieme io e mio figlio, il quarto in assoluto, invece, per me” commenta Franck Ortega.

“Il tracciato del 2023 è stato molto vario con un’ultima tappa davvero suggestiva che ha portato nelle dune dell’Erg Chebbi! Road book chiari e ben dettagliati, con alcune difficoltà di navigazione per rendere emozionante l’evento. Lluís Rosa, l’organizzatore, ha anche accettato di modificare la velocità consentita alle moto a seguito proprio della nostra richiesta, dando prova di saper ascoltare i suggerimenti dei partecipanti” prosegue Franck.

Cosa vi piace (e vi è piaciuto) di questo rally? “Oltre all’atmosfera amichevole, con quel giusto pizzico di competitività che non guasta mai, la tariffa d’iscrizione decisamente equa e i percorsi, perfetti per prepararsi per impegni motoristici futuri -concludono entusiasti padre e figlio- Per questo torniamo entrambi al FenekRally di quest’autunno anche in vista dell’Africa Eco Race che affronteremo nel 2025: proveremo le modifiche apportate alle nostre moto e questo sarà un buon allenamento oltre che un divertimento assicurato”.