Quanto dura una batteria di un'auto elettrica? Scopriamolo insieme (Shuttestock.com)

Nel momento di acquisto di un’auto elettrica, si cerca di capire quanto la batteria riesca a durare nel tempo. All’interno di questo articolo osserveremo le garanzie delle case produttrici e faremo un ragionamento in merito.

Una volta, quando avevamo le classiche auto benzina e diesel, parlavamo della manutenzione come di un aspetto fondamentale per considerare l’efficacia dell’ auto.

È sempre consigliato effettuare un processo revisione e di manutenzione dell’auto, osservando alcuni aspetti semplici come il cambio dell’olio e i vari filtri come aspetto base.

Per quel che riguarda invece le auto elettriche, molto dipende dalla batteria elettrica che ha un costo decisamente alto e la cui sostituzione è abbastanza sconsigliata.

L’usura della batteria elettrica, dipende fondamentalmente dai cicli di carica e scarica che affronta. Tramite una percorrenza media stimata, i produttori delle batterie possono assicurare una carica completa in un determinato arco temporale fissato di tempo.

Questa soglia, è definita solitamente tra il 70 e il 80% della carica effettiva iniziale. Sotto questo livello, la batteria non è più utilizzata, o meglio consigliata nell’utilizzo. Tuttavia, può essere utilizzata in altri ambiti, tramite forme di accumulatore statico per gruppi di continuità e impianti simili.

Nella maggioranza dei casi, le batterie in commercio sono attualmente garantite per 8 anni oppure 160000 km. In alcuni casi è possibile trovare costruttori con una copertura di chilometraggio fino a 240000 km.

In poche parole, la batteria elettrica potrebbe durare per sempre, ma ovviamente i termini di efficienza e di convenienza di guidare un’auto elettrica di prestazioni ottimali, decadono rapidamente dall’ottavo anno in poi.