È possibile convertire un'auto in elettrica? (Shutterstock.com)

Nel pieno della mobilità sostenibile, cerchiamo di capire come fare e i costi della conversione di un’auto tradizionale in auto elettrica.

Tutte le auto moderne hanno una concezione legata alla mobilità sostenibile e al transizione ecologica. Tra 10 o 20 anni, tutte le auto saranno 100% elettriche e si viaggerà nel pieno rispetto dell’ambiente.

Gli appassionati delle auto storiche si stanno domandando, ultimamente, se sia possibile convertire le auto a motore termico in auto elettriche.

Tecnicamente è possibile ed esistono già attualmente dei kit che permettono di convertire le auto con qualche anno in auto elettrica. Stiamo parlando ad esempio delle classiche Fiat 500, che potrebbe essere spinte semplicemente da un motore elettrico.

Esistono diversi motivi che potrebbero spingere una persona a compiere tale gesto, ma fondamentalmente sono legati a una forma di rispetto per l’ambiente e di mantenimento del valore dell’auto.

Per trasformare un’auto termica in auto elettrica, dobbiamo avere fondamentalmente una batteria, un trasformatore, un motore elettrico e dell’elettronica di servizio.

Ovviamente non possiamo montare una grande batteria su una qualsiasi auto, in quanto è anche una questione di peso. Se vogliamo trasformare la vecchia Fiat 500 in auto elettrica, dobbiamo considerare quanto riusciva a portare. Una Fiat 500 degli anni ’60 pesava infatti circa 600 kg e non può certo montare una batteria troppo grande. Il rischio è di dover ridurre il numero dei posti omologati.

Purtroppo i costi di trasformazione sono abbastanza alti ancora, e per circa 100 km di autonomia, si parla di circa €10000.

Questo dato non è sicuramente alla portata di tutti, ma è un dato importante da considerare.

Una volta effettuata tutta la trasformazione presso un centro specializzato, dobbiamo però rivolgerci alla motorizzazione civile per l’omologazione del veicolo.