Ottimi risultati per il mercato elettrico e per Polestar (VanderWolf Images / Shutterstock.com)

Un traguardo importante per questa neo casa automobilistica, legata strettamente a Volvo.

La mobilità sostenibile non si vuole concentrare solo in alcune case automobilistiche, ma sta abbracciando progressivamente moltissime piccole case automobilistiche.

Se facessimo un sondaggio tra tutte le persone interessate alla mobilità sostenibile, probabilmente non tutte conoscerebbero Polestar. Si tratta infatti di uno dei nuovi marchi Automotive che si sta affacciando al mondo della mobilità sostenibile.

Polestar ha realizzato una serie di auto che sono completamente elettriche ed è strettamente imparentata con Volvo.

Un Tweet di qualche ora fa dell’amministratore delegato, ha informato come la soglia delle 50 mila auto consegnate nel 2022, è stata raggiunta.

La casa automobilistica infatti si era mossa per tempo, al fine di evitare problematiche in fase di realizzazione viste i problemi di lockdown in Cina.

Queste auto inoltre sono prodotte proprio nel paese orientale, ma nonostante questo, le consegne sono aumentate decisamente.

Negli ultimi tre mesi, inoltre, c’è stato un aumento importante delle consegne, proprio grazie a un processo di programmazione molto ben realizzato.

Per il 2023 il marchio intende crescere ulteriormente andando ad aumentare anche il numero di veicoli. Iniziano infatti le consegne del nuovo SUV elettrico all’inizio di quest’anno, mentre le altre auto verranno implementate in termini di vendita, all’interno del mercato europeo e internazionale.

Una progressione, quindi, decisamente importante all’interno della mobilità sostenibile e all’interno del mondo delle vetture elettriche. Polestar rappresenta il fresco domani, che potrà essere quanto più imminente se i piani di produzione verranno rispettati e le consegne aumenterano in modo esponenziale, come è successo nell’ultimo anno.