In arrivo i tanto attesi fondi del PNRR (Shutterstock.com)

Finalmente sono stati sbloccati i fondi europei per l’installazione delle colonnine per la ricarica di mezzi elettrici (non solo Automobili).

Non solo Auto, ma ogni qualsiasi soggetto che possa ricaricare la propria batteria presso le colonnine di ricarica veloce, potrà beneficiare di questa notizia.

Grazie ai 713 milioni di euro messi a disposizione dall’Unione Europea, entro il 2025 verranno installate almeno 7500 infrastrutture di ricarica ultra rapida sulle strade extraurbane (autostrade escluse) e 13.700 all’interno delle città.

Un vero e proprio momento epico per la mobilità sostenibile, non solo delle auto, ma anche di altri mezzi che possono ricaricare velocemente il proprio nucleo elettrico.

Stiamo parlando quindi anche dei mezzi commerciali che potranno ricaricare la propria batteria in pochissimi minuti.

Per il primo anno è prevista la realizzazione di 2500 colonnine sulle superstrade e 4000 colonnine nelle aree urbane con un finanziamento fino al 40% dei costi di realizzazione.

In termini di potenza, si potrà arrivare a 175 kW nelle aree extra urbane e 90 kW in città. Non saranno finanziate però le colonnine più lente, come ad esempio quelle da 22 kW.

Il Ministero ha inoltre realizzato e condiviso una mappa che mostra perfettamente il numero delle colonnine che saranno realizzate per singola regione italiana.

Il piano infatti prevede moltissime realizzazioni all’interno di tutto il nostro territorio italiano. Ogni singola regione italiana potrà beneficiare di questo afflusso di denaro, necessario per l’installazione delle colonnine.

Ottima notizia per il mondo automotive italiano, che ha estrema necessità di un piano strutturato e quanto più definito di sviluppo delle colonnine elettriche.