Cicloturismo

La settima edizione degli Oscar italiani del cicloturismo è stata vinta dall’Emilia Romagna con il Grand Tour della Valle del Savio

Assegnati gli Oscar italiani del cicloturismo, l’Italian Green Road Award 2022 che vede sul podio le ‘vie verdi’ delle regioni italiane che si sono distinte per l’attenzione al turismo lento. La Regione Emilia Romagna vince con il Grand Tour della Valle del Savio la settima edizione del riconoscimento. Seconda classificata la Regione Marche per Strade di Marca, mentre al terzo posto si piazza la Regione Lombardia con la Ciclabile Valchiavenna. La giuria premia anche la Provincia Autonoma di Trento, già al primo posto lo scorso anno insieme alla Calabria, con una menzione per la Green Road delle Dolomiti, mentre la menzione speciale di Legambiente è assegnata alla Regione Puglia per la Ciclovia dell’Ofanto.

Il primo posto se l’è meritato l’Emilia Romagna con il Grand Tour Valle del Savio, percorso di 172 km su asfalto, strade dismesse, argini, un itinerario ad anello che percorre i sei comuni dell’Unione dei Comuni Valle del Savio. Il Grand Tour è ricchissimo di servizi per ciclisti e cicloturisti, tutti riuniti nel Valle Savio Bike Hub, progetto pubblico-privato che coniuga sostenibilità e innovazione. Il premio “testimonia il forte impegno della Regione e del territorio per lo sviluppo della rete ciclabile regionale, della sostenibilità ambientale e del cicloturismo in generale, un settore in grande crescita – dichiara l’assessore a Mobilità e Infrastrutture della Regione Emilia-Romagna, Andrea Corsini – L’Emilia-Romagna è una regione ciclabile con progetti di eccellenza a livello nazionale. Il nostro obiettivo è quello di conseguire la quota di 1000 km di ciclovie entro il 2025 e per quanto riguarda i centri urbani di raggiungere il 20% di mobilità ciclabile. Un obiettivo di grande importanza per la mobilità regionale. Per questo motivo le ciclovie sono state inserite a pieno titolo all’interno del Piano regionale integrato dei trasporti”.

Giunto alla settima edizione, l’Oscar italiano del cicloturismo si pone un duplice obiettivo: da una parte stimolare le amministrazioni a valorizzare i propri percorsi eccellenti, dall’altra promuovere gli investimenti nel cicloturismo come volano per una ripartenza in linea con le direttive del Green Deal europeo. La giuria, composta da giornalisti, opinion leader, sponsor, esperti e personalità dei settori bike, ambiente e turismo, ha dovuto scegliere tra le proposte presentate da regioni, territori e province autonome. L’edizione 2022 di Italian Green Road Award vede Banca Ifis in qualità di partner ufficiale, Istituto per il Credito Sportivo e Legambiente quali sponsor e partner istituzionali, la partecipazione di Ferrovie dello Stato Italiane e gode del supporto della Regione Basilicata che ospitano l’evento conclusivo dell’Italian Green Road Award 2022, convinti che il cicloturismo sempre più contribuisca, in modo sostenibile, ad attrarre visitatori e appassionati.