Paolo Morabito in moto al FenekRally
Paolo Morabito sulle dune del Marocco (©Henrik Voss)

Fra dune e sterrati del territorio marocchino si è svolta l’ultima avvincente edizione del rally-raid organizzato per gli appassionati di offroad

Cinque tappe alla scoperta del territorio marocchino hanno offerto un’esperienza indimenticabile ai partecipanti del FenekRally 2023, competizione motoristica che deve il suo nome al fennec, la graziosa volpe originaria del Sahara. Ispirato al leggendario rally Dakar, quest’evento ha negli anni guadagnato l’apprezzamento di chi si diletta nella guida offroad.

“Una prova di coraggio e una sfida con se stessi, un’occasione per esplorare la bellezza e l’autenticità del deserto. Siamo felici di aver realizzato ancora una volta un evento di questo genere per tutti i partecipanti e speriamo che ogni anno un numero sempre maggiore di piloti creda nel nostro progetto” – spiega l’organizzatore Lluis Rosa. Il rally, oltre 1.100 chilometri da percorrere nel deserto del Marocco, con 5 tappe “a margherita” ognuna con partenza e ritorno su Erfoud, ha offerto ai team una grande varietà di terreni su cui destreggiarsi: dune di sabbia, altipiani rocciosi e piste veloci, affrontate anche in condizioni meteorologiche estreme per via del grande caldo.

“Il rally ha svolto anche un importante ruolo di sensibilizzazione ambientale nel Sahara –sottolinea Lluis Rosa– promuovendo pratiche di guida responsabili. Quando ho ideato la prima edizione dell’evento, nel 2014, ho pensato a quali avrei voluto fossero stati i suoi punti di forza: passione per l’offroad e la natura, spirito di aggregazione e desiderio di mettersi in gioco. Questo è ciò che volevo fosse il FenekRally e questo è ciò che è oggi, anni dopo. Una gara trasversale in cui chi compete deve mettere alla prova le proprie abilità: dalla tecnica di guida alla capacità di orientamento, dalle nozioni base di conoscenza meccanica a forza mentale e resistenza fisica”.

Come è andata quest’edizione della gara? “Direi che è stato un grande successo di cui andar fieri -conclude l’organizzatore spagnolo- Rispetto all’evento precedente, abbiamo raddoppiato il numero di equipaggi partecipanti che, provenendo da Spagna, Francia, Paesi Bassi, Gran Bretagna e Italia, hanno reso il FenekRally una gara internazionale a tutti gli effetti. Per la prossima edizione ci auguriamo di avere ancora più piloti ai nastri di partenza e di migliorare alcuni aspetti organizzativi e di supporto medico prezioso in caso di necessità. L’obiettivo sarebbe raggiungere, per la categoria due ruote, i 30 iscritti, e di raddoppiare gli equipaggi a bordo di SSV e auto!”.

Un italiano su “due ruote” allo start

Se ad aggiudicarsi la vittoria in sella alla sua Husqvarna 450 FE è stato il francese Franck Ortega, a dire la sua fra le moto c’è stato anche l’italiano Paolo Morabito, medico veterinario di Vigevano, in provincia di Pavia. Con la sua Honda CRF 450 RX del 2023, Morabito ha conquistato il terzo piazzamento del FenekRally in categoria “due ruote”.

Come è stata questa partecipazione al rally in Marocco? “Decisamente piacevole anche se avrei voluto avere ancora più sabbia! La moto nuova si è comportata egregiamente, cosa che purtroppo non posso dire della torre strumentazione (un supporto, con cupolino di protezione, alloggiato all’avantreno per permettere il montaggio della strumentazione di navigazione e dei sistemi di sicurezza), anch’essa nuova, che invece non ha retto alle sollecitazioni da 150 km orari della prima tappa: da quel momento in poi gli strumenti per la navigazione mi hanno dato costanti problemi a causa delle eccessive vibrazioni, incluso il sistema di localizzazione Stella Evo – spiega Paolo – Sono comunque riuscito a terminare il rally e con grandissima felicità anche a conquistare, nella terza tappa, unico giorno in cui gli strumenti hanno retto, il primo piazzamento assoluto in classifica”.

Un’esperienza positiva per il motociclista italiano che non è nuovo all’ambiente delle competizioni: “Molti anni fa ho partecipato a un Rally di Tunisia Optic 2000 con un’Honda XR, arrivando 17esimo nella generale: davvero una bella soddisfazione! Mi piacerebbe tornare ad affrontare questi percorsi magari con il supporto di qualche sponsor: quest’anno al FenekRally ho avuto la collaborazione della concessionaria S.T.A.V. di Vigevano, che ringrazio, e quella di un’app, completamente gratuita, Petdicted, in realtà creata da me, utile per i proprietari degli amici a quattro”.

FenekRally, a ottobre l’edizione del 20024

Archiviata con successo la passata edizione autunnale, il FenekRally tornerà ad ottobre 2024, sempre in Marocco, dal 6 all’11. Ad attendere gli appassionati di guida offroad e deserto, che scenderanno in pista per sfidarsi, saranno ancora una volta i suggestivi percorsi del territorio marocchino. Per informazioni e iscrizioni www.fenekrally.com (anche in versione italiana).