Monopattino
Monopattino (Shutterstock)

Il Comune di Genova ha stabilito il limite dei 20 km orari: potranno essere usati solo dopo il compimento del quattordicesimo anno di età

Da martedì 1° giugno entrerà in vigore l’ordinanza del Comune di Genova che disciplina la circolazione dei monopattini elettrici fissando nuove norme. In primis il limite di velocità a 20 km/h sull’intera rete viaria cittadina, ridotto a 6 km/h nelle zone a traffico limitato. Poi l’obbligo di indossare un casco protettivo anche per i conducenti maggiorenni che circolano sulle strade all’interno del centro abitato urbano.

L’inosservanza di queste regole comporterà le relative sanzioni amministrative previste dal Codice della Strada. I monopattini elettrici possono essere condotti dal compimento del quattordicesimo anno di età e, dal punto di vista regolamentare, sono equiparabili alle biciclette. Devono essere provvisti di un campanello o di un segnalatore acustico. Dove esistenti, devono transitare sempre sulle corsie ciclabili mentre è sempre vietato circolare sui marciapiedi o contromano. Sul monopattino non si possono portare persone, oggetti o animali. Mezz’ora dopo il tramonto o in particolari condizioni atmosferiche di scarsa visibilità, occorre utilizzare dispositivi di illuminazione ed indossare un giubbotto o bretelle retroriflettenti.

L’amministrazione comunale predilige ed incentiva la mobilità sostenibile e considera la sicurezza stradale fra le sue priorità – dichiara l’assessore ai trasporti e alla mobilità integrata Matteo Campora -. Nell’ambito degli spostamenti in città l’utilizzo del monopattino elettrico è in crescente aumento e l’ordinanza in vigore dal prossimo giugno ha lo scopo di tutelare i pedoni e gli stessi conducenti attraverso regole essenziali“.