La nuova bicicletta del Campione Italiano Filippo Zana è la Dolomia Cipollini in special edition tricolore

L’ultimo omaggio tricolore a Filippo Zana è frutto di un lavoro di squadra, degno di quello messo in atto da Filippo e dai suoi compagni ai recenti campionati italiani ad Alberobello. Una perfetta collaborazione tra i partner MCipollini e Deda, insieme a Selle SMP e con il contributo di Elite, ha portato a un risultato unico: la nuova Dolomia Cipollini, special edition tricolore. Realizzata sul telaio Dolomia, lo stesso utilizzato da Filippo Zana per la conquista del campionato italiano su strada, la bici presenta una colorazione nera, con ben 4 inserti tricolore sul telaio che la renderanno immediatamente distinguibile in gruppo da ogni angolazione. 

Con un perfetto lavoro di squadra, anche Deda Elementi, ha completato lo splendido telaio, con un manubrio Alanera in edizione tricolore e con le nuove ruote RS4 con richiamo tricolore. Completano l’opera la speciale sella con dedica tricolore di Selle SMP e il portaborracce Vico Glam by Elite. Queste le parole di Philippe Zecchetto, CEO di Diamant titolare del marchio“Poter realizzare pezzi unici per celebrare i grandi successi raggiunti insieme è per noi sempre un grande onore. Siamo felici che Filippo Zana abbia raggiunto in sella alla nostra Dolomia la vittoria del campionato italiano e speriamo che questo nuovo design esclusivo, in edizione tricolore, sia per lui ben-augurante per raccogliere altri successi insieme in questi prossimi mesi.”

Queste le parole di Filippo Zana alla consegna della sua nuova Dolomia:Sono davvero felice ed emozionato. In compagnia della mia bici passo ogni giorno tantissime ore in sella e con la MCipollini Dolomia ho sviluppato un feeling unico. Sono quindi felice che a livello tecnico continuerò ad avere le stesse caratteristiche, non solo sul telaio, perfettamente reattivo come dimostrato ai campionati italiani, ma anche con la Sella F30C che è ideale per le mie caratteristiche e con tutte le componenti con cui ho vinto il tricolore, come le nuove ruote di Deda che insieme a ogni componente hanno contribuito al mio successo. Allo stesso tempo però, senza nulla togliere alla mia bici precedente, ora a livello estetico faccio un salto in avanti stupendo. Ogni dettaglio, dal telaio, al manubrio, dalle ruote, alla sella è curato nel minimo dettaglio con un dettaglio che ricorda il tricolore. Il team e tutti i partner hanno fatto un lavoro splendido, anche loro giocando di squadra, così come io e miei compagni abbiamo fatto al campionato italiano. Dovrò per forza ripagarli sin dalle prime uscite di questa seconda parte di stagione.”