monopattini
Fonte: Shutterstock

A Milano sono attualmente disponibili oltre 5000 monopattini in sharing, di sette compagnie diverse

Continuerà ancora per un anno il servizio di sharing di monopattini a Milano: la giunta del capoluogo lombardo ha infatti approvato la proroga della sperimentazione della micromobilità elettrica fino al 26 luglio 2023. Una decisione che arriva dopo che il Governo lo scorso giugno ha prorogato la sperimentazione. A Milano attualmente sono 5250 i monopattini in sharing, di sette compagnie diverse (il limite massimo consentito è di seimila mezzi, 750 per flotta).

Vogliamo proseguire con la sperimentazione dei servizi in sharing perché siamo convinti che promuovere queste forme di mobilità, complementari al trasporto pubblico – ha spiegato l’assessora alla Mobilità Arianna Censi -, offra maggiori possibilità di spostamento ai cittadini milanesi, contribuendo a diminuire l’utilizzo dell’auto“. 

Il sindaco Sala sui monopattini

I monopattini “sono il sistema di trasporto personale più controverso. L’utilizzo ormai però è universale in tutte le città e non sarebbe comprensibile una Milano che li vieta“. Lo ha spiegato il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, parlando della decisione del Comune di prorogare la sperimentazione sulla micro mobilità. “È più un tema di rispetto delle regole e l’assunzione dei nuovi vigili va tutta nella direzione di un maggiore controllo in città – ha aggiunto -. Servono le regole ma serve anche tanto senso civico. Un monopattino abbandonato in mezzo al marciapiede, pensando che magari poi ci passa un non vedente, è una pigrizia inutile e cattiva. Tutti noi dobbiamo chiamare la politica a fare la propria parte, ma facciamo lo sforzo anche rispetto agli altri cittadini, se vediamo un comportamento che non va, con educazione, di riprenderlo“.