Autore Matteo Dunchi per Sigeric SC

La Lunigiana apre le porte ai biker con la nuova area dedicata al turismo in bicicletta

La Toscana più nascosta e selvaggia apre le porte ai biker di tutto il mondo, la Lunigiana detiene una sua bike area. La Lunigiana Bike Area nasce dall’iniziativa di enti turistici e pubblici, associazioni di settore, imprese specializzate  che hanno creduto nella crescita e sviluppo di un comprensorio completamente naturale in cui poter girare in bici ed entrare a contatto con la storia del territorio. 

Immaginate di pedalare tra i borghi medievali, sui ponti in pietra e sotto l’occhio vigile di Appennino e Alpi Apuane, un contesto unico nel suo genere che si distacca completamente da quelli che sono gli scenari ben conosciuti della Toscana. La Lunigiana è una regione storica posizionata all’estremo nord della Toscana, in un’area confinante con l’Emilia Romagna e la Liguria, incastonata proprio tra la dorsale appenninica e il Mar Ligure. Il territorio che si estende da Pontremoli fino alla foce del Fiume Magra, la Lunigiana Storica però ha confini ben più estesi toccando l’Appennino Ligure e parte della Garfagnana. 

L’area che deve il suo nome alla città romana di Luni è caratterizzata dalla presenza di un elevatissimo numero di borghi medievali e castelli che si stagliano tra castagneti, boschi di conifere e faggete. Agglomerati urbani di interesse storico e culturale, che permettono un vero e proprio salto nel passato, per passeggiare e pedalare nella storia e fondersi con essa. 

La Lunigiana Bike Area 

I sentieri lunigianesi sono parte integrante del territorio in cui si estendono dall’origine dei tempi. Rotte mercantili, tracce destinate al pellegrinaggio, i sentieri della Lunigiana sono da sempre un crocevia di culture e popoli. Quegli stessi sentieri sono diventati con l’introduzione della pratica della mountain bike in Lunigiana, il parco giochi di tutti gli appassionati locali che hanno sperimentato sin dalle prime battute la pratica della mountain bike. Dopo anni di lavori, definizione delle tracce, manutenzione, le associazioni e gli enti locali sono riusciti a individuare un’area definita, stabilendo tracce permanenti corredate di cartellonistica e aree attrezzate per la manutenzione d’emergenza. Dall’Occidentale fino alla Orientale, la Lunigiana offre una copertura totale con una rete estesa e che riesce ad assecondare tutte le necessità di livelli di riding più disparato: escursionismo leggero, cross country, all mountain, enduro ed e-bike. Non a caso la Lunigiana Bike Area collabora con un testimonial d’eccezione come l’ebiker spezzino Andrea Garibbo

Più di un distretto, ben oltre i 30 anelli 

Nella terra delle statue stele, il comprensorio che ha preso vita in maniera naturale si è trasformato in una Bike Area che conta più di trenta escursioni pedalate di diverse tipologie. Da Pontremoli, partono escursioni pensate per essere affrontate in una giornata, ma anche alcuni dei grandi cammini medievali come la Via del Volto Santo o ancora la Via Francigena che nel suo sviluppo verso Roma passa proprio per la Lunigiana e il Lunigiana Trail. Ogni traccia, percorribile con mountain bike da cross country, ma anche all mountain ed ebike, si collega al resto del comprensorio, attraverso strade bianche e passaggi che attraversano incantevoli borghi con volte in pietra viva e lastricati. Nella Lunigiana Bike Area si contano circa trenta circuiti permanenti e mantenuti dalle associazioni locali. Nell’area di Pontremoli, il borgo più a nord della Lunigiana, Good Bike è l’associazione che si occupa delle tracce limitrofe, spingendosi fino ai verdeggianti Prati di Logarghena. Sopra ai centri abitati di Filattiera, Villafranca Lunigiana e Bagnone ancora nella parte occidentale della valle del Fiume Magra, le storiche associazioni di LunigianaXBike e Società Ciclistica Villafranca. Non unicamente trail da biker avanzati ma anche itinerari aperti a livelli più basilari come l’appena inaugurata Ciclovia dei Castelli, un tracciato che si sviluppa interamente sul fondovalle con un dislivello limitato e fondi di semplice approccio. Sull’altro lato del fiume, a Mulazzo, ancora entusiasmanti anelli curati da Società Ciclistica Villafranca e scendendo al confine con la Liguria, nel comune di Aulla, è VeloClub che gestisce a manutiene altri bellissimi anelli MTB.

Nella parte orientale della Lunigiana, Comune di Fivizzano,  a ridosso delle Alpi Apuane, ad Equi Terme, è invece l’associazione Sentieri Liguri Apuani a occuparsi della tracciatura e della manutenzione dei sentieri dal gradiente di difficoltà più vicino alla pratica enduristica. Ognuno dei circuiti presso le bacheche è scansionabile attraverso un QR Code da cui si accede a un link in cui è possibile scaricare ogni singola traccia percorribile. 

Come esplorare la Lunigiana BIke Area

La Lunigiana Bike Area è un comprensorio vasto che merita di essere visitato e vissuto e tra i momenti migliori vi è proprio l’estate. Fondersi nel verde dei pascoli pre appenninici, pedalare attraverso i più suggestivi borghi e rifocillarsi presso ristoranti e osterie che propongono piatti tipici di una cucina dagli ingredienti semplici. 

Il sito attivo della Lunigiana Bike Area offre un’infinità di alternative per passare un weekend tra l’Appennino Tosco Emiliano e le Alpi Apuane con strutture alberghiere immerse nella natura ma con tutti i servizi ben connessi. Lungo tutta la valle sono presenti punti di noleggio per mountain bike ed ebike, aree pic nic e dotati di colonnina con strumenti per la riparazione e ricarica delle batterie, tutto collocato su una mappa interattiva attraverso cui orientarsi e pianificare al meglio escursioni e soste. Naturalmente a disposizione tour guidati di tutti i livelli.