Islanda-tour-Mini
La Mini All4 impegnata ad attraversare un guado fra i suggestivi paesaggi islandesi (Fonte Ufficio Stampa Mini)

Alla scoperta di fiordi, laghi e geyser d’Islanda lungo la celebre Ring Road

Corre lungo la costa islandese per 1.350 chilometri, a volte percorrendo il litorale, altre volte insinuandosi più all’interno: è la Ring Road, il collegamento stradale più importante dell’Islanda, una sorta di autostrada a più corsie attorno alla capitale Reykjavik ma in certi tratti dell’Hringvegur ancora senza asfalto.

Il punto di partenza di questo tour a bordo della Mini Cooper S Countryman All4 è il molo dei traghetti a Seyðisfjörður, dove il veicolo è sbarcato. Procedendo verso sud, la strada segue la costa caratterizzata dai molteplici fiordi per circa 200 chilometri. Presto si intravede il Vatnajökull che, con una superficie di oltre 8.000 chilometri quadrati, è il più grande ghiacciaio d’Europa.

Più avanti lungo il percorso, le deviazioni verso l’interno conducono su strade sterrate, attraverso deserti di ghiaia e paesaggi surreali di roccia lavica raffreddata. Nei pressi del villaggio di Selfoss, vale la pena lasciare la Ring Road e dirigersi a nord per circa 60 chilometri per assistere a uno strabiliante spettacolo naturale. La cascata Gullfoss con il suo doppio salto, insieme ai geyser vicini formano il Cerchio d’Oro, una delle più grandi attrazioni turistiche dell’Islanda.

Di ritorno verso l’Hringvegur, si raggiunge presto la capitale dell’isola. Più del 60% dei 350.000 islandesi vive qui e nella regione vicina. Reykjavik è una metropoli moderna caratterizzata da una vivace scena artistica e musicale e da due punti di riferimento speciali. La centrale geotermica di Perlan, insieme a ristoranti e strutture ricreative, sorge sotto una grande cupola di vetro e utilizza l’acqua calda proveniente dalle profondità della terra per riscaldare non solo le abitazioni della città, ma anche i marciapiedi delle principali vie dello shopping. Un esempio altrettanto spettacolare dell’architettura moderna islandese è la Hallgrímskirkja. Costruita su una collina nel centro della città, fu progettata negli anni ’30 e completata soltanto 50 anni dopo. I pilastri in cemento armato sul lato anteriore, che ricordano delle colonne di basalto, sono particolarmente suggestivi.

Nel tratto settentrionale della Ring Road il paesaggio è caratterizzato dai contrasti tra le superfici dei ghiacciai e le sorgenti calde, la cui acqua sgorga dalle cavità vulcaniche della terra. L’Islanda, infatti, si trova sulla cosiddetta Dorsale Medio Atlantica.

Ma la natura variegata dell’Islanda ha in serbo ancora delle sorprese, nonostante i 1.000 chilometri già percorsi sulla Ring Road e le numerose deviazioni intraprese sui terreni non asfaltati con la performante Mini All4. Vicino a Reykjahlið, l’acqua geotermica blu scintillante della Jarðböð Cave invita a farsi un bagno. Anche fare una passeggiata nei pressi dei fumanti giacimenti di gas sulfurei della zona circostante è un’attività altrettanto emozionante. E la cascata più potente d’Europa vi aspetta nel nord dell’Islanda. Le masse d’acqua del Dettifoss si tuffano per circa 100 metri in una gola di circa la stessa profondità.

Come se l’è cavata la MINI Cooper S Countryman ALL4 in queto tour? Ottimamente, dimostrando tutta la sua robustezza e versatilità nell’adattarsi a qualsiasi terreno. E’ il mezzo ideale per vivere un’avventura islandese tra ghiacciai e vulcani. Il suo sistema a trazione integrale All4 distribuisce la potenza del motore a benzina a 4 cilindri da 131 kW/178 CV con tecnologia MINI TwinPower Turbo tra le ruote anteriori e posteriori, permettendo di muoversi su qualsiasi superficie e in molteplici situazioni di guida.