Il CEO di Stellantis ha detto la sua opinione riguardo all'elettrico (Antonello Marangi / Shutterstock.com)

L’amministratore delegato del gruppo italo-francese-statunitense manifesta ancora una volta il suo scetticismo circa la tradizione all’elettrico.

Un ruolo importante all’interno della mobilità sostenibile è sicuramente quello di Stellantis.

Stiamo parlando di uno dei più grandi gruppi internazionali Automotive che riunisce il comparto Fiat e Chrysler, al mondo francese della Peugeot.

In una recente dichiarazione l’amministratore delegato Carlos Tavares ha manifestato la sua contrarietà e il suo scetticismo verso i veicoli completamente elettrici.

Tale dichiarazione è da considerare però distinta dalla presa di posizione dell’azienda che porterà avanti quattro diverse piattaforme per auto totalmente elettriche.

In occasione di una intervista congiunta con il maggiori quotidiani europei, tra cui il Corriere della Sera, Tavares ha rimarcato la sua opinione verso una transizione completamente elettrica.

Secondo l’amministratore delegato tale azione è in primo luogo una scelta politica piuttosto che una scelta industriale e tecnologica. L’uscita di scena inoltre di motori termici porterà conseguenze legate alla gestione sociale del lavoro.

Invece di utilizzare l’elettrico puro, Tavares utilizzerebbe altre tecnologie come ad esempio l’ibrido che già in utilizzo.

Secondo i calcoli dell’amministratore delegato un veicolo elettrico deve percorrere almeno 70000 km prima di compensare le emissioni di CO2 generata dalla produzione delle sue batterie.

Tale dichiarazione comunque è una opinione personale da considerarsi all’interno di una varietà di opinioni di personaggi illustri e autorevoli. Questa presa di posizione è da tenere molto attentamente a mente, in quanto l’amministratore delegato di Stellantis è sicuramente una persona molto influente all’interno del mondo Automotive italiano, europeo e internazionale.

Quello che possiamo dire al termine di questo articolo è che sicuramente Stellantis sta investendo moltissimo in termini di produttività per le auto elettriche e l’opinione dell’amministratore delegato non dovrebbe modificare di molto le intenzioni dell’azienda.

Staremo comunque molto attenti su eventuali modifiche del piano di Stellantis al fine di osservare se l’opinione dell’amministratore delegato abbia influito sulla scelta del consiglio di amministrazione.