Un'auto può diventare un purificatore d'aria, con le giuste modifiche (Mike Mareen / Shutterstock.com)

La casa autonoma sudcoreana ha deciso di realizzare un test per trasformare un suo veicolo in purificatore d’aria.

Quando una tecnologia è importante e rivoluzionaria all’interno di un mondo come quello Automotive, allora arrivano diversi test e diverse prove di come tale tecnologia sia performante.

L’ultima notizia particolare è legata al mondo Hyundai ed in particolare alla Ioniq 5. La casa sudcoreana ha deciso infatti di trasformare una sua vettura utilizzata all’interno di una serie di test in un purificatore d’aria.

Dopo un lungo processo e complesso di riadattamento, la vettura è diventata quindi un dispositivo in grado di purificare l’aria.

I tecnici e gli ingegneri Hyundai non si sono semplicemente limitati a utilizzare la batteria per alimentare un purificatore. Hyundai ha infatti deciso di creare da zero un dispositivo in grado di purificare l’aria utilizzando una serie di componenti del suo SUV.

Grazie all’utilizzo dei filtri dell’auto e alcuni pannelli della carrozzeria, ecco quindi un nuovo concetto di purificatore d’aria che prende le basi da una vettura prossima altrimenti destinata alla rottamazione.

Ovviamente stiamo parlando di un progetto che ha l’utilità in quanto tale, però ricordiamoci sempre che il mondo Automotive è un mondo ultimamente in continua e perenne evoluzione.

Questo aspetto inoltre sottolinea come le vetture elettriche siano importanti anche per un concetto legato alla vita quotidiana domestica. Il mondo dei purificatori d’aria è in rapida ascesa anche legato al fatto che molti italiani sono preoccupati circa all’inquinamento atmosferico anche delle case.

Ecco quindi come mai Hyundai ha deciso di unire questi due aspetti in una considerazione totalmente innovativa del proprio mezzo Automotive primario. Staremo a vedere se altri esperimenti e altri test simili a questo appena descritto verranno realizzati da Hyundai o da altre case Automotive che si stanno distinguendo per la transizione ecologica e per la creazione e l’ottimizzazione delle vetture elettriche.