red bull honda
Honda dice addio alla F1 dal 2022 (motorsports Photographer / Shutterstock.com)

La casa giapponese, dopo un’attenta analisi e attenti studi di fattibilità, ha deciso che dopo la stagione 2021 lascerà Il circo della Formula 1 per concentrare tutti gli sforzi di Ricerca e Sviluppo sulle tecnologie ecocompatibili a zero emissioni.

Questo è un annuncio che rimarrà nella storia, in quanto riguarda uno dei più importanti player mondiali automotive. Stiamo parlando di Honda,  leader con Marc Marquez all’interno del mondo delle due ruote, e presente attivamente all’interno del mondo della Formula 1.

La decisione, probabilmente non è la prima su tale ambito. Già Mercedes aveva deciso di abbandonare la DTM per concentrarsi sul mondiale di Formula E, ottimizzando i costi di gestione.  Eccoci quindi alla decisione di Honda di andare a concentrare i suoi sforzi sulle vetture a zero emissioni.

Honda lascia quindi Red Bull dopo una partnership di qualche anno e preferisce andare a concentrarsi nello sviluppo della propria flotta di auto. L’obiettivo è quello di arrivare nel 2030 con una gamma composta da due terzi da modelli a basso impatto ambientale.

Sicuramente questa è una decisione quantomeno importante e che apre forse una riflessione all’interno del mondo della Formula 1, dove gli investimenti sono enormi. Negli ultimi anni con l’introduzione della Power Unit, qualcosa è stato fatto per andare a eliminare la potenza totale dei motori termici. 

Probabilmente Honda abbandona la Formula 1 anche perché non è riuscita ad ottenere dei riscontri economici in termini di vittorie come probabilmente si aspettava. Lo strapotere di Mercedes è pressoché totale, anche grazie a un leader del volante come Lewis Hamilton.  Il promettente Max Verstappen dovrà quindi aspettarsi un motore diverso nel 2022, nell’eventualità che il pilota rimanga in Red Bull anche fra 2 anni.

E inoltre la Formula 1 perde uno dei principali produttori al mondo di vetture. Proprio sul musetto della Red Bull svetta ora il logo della Honda.

Staremo a vedere la Red Bull come sostituirà il motore, nel concreto, e quali successi avrà la Honda al di fuori dal dal mondo della Formula 1