In arrivo gli iconici autobus a idrogeno (Shutterstock.com)

L’iconico oggetto turistico della città inglese, è ora totalmente spinto da una trazione a idrogeno.

Il Governo inglese di Boris Johnson si è spesso distinto per l’attenzione verso la mobilità sostenibile.

Notizia di qualche ora fa è l’inserimento dei mezzi di trasporto iconici, come gli autobus a due piani, in un nuovo concetto di ecosostenibilità.

Già attualmente esistono 500 mezzi pubblici completamente elettrici all’interno della città. Ora sta per arrivare una flotta di autobus a idrogeno.

L’azione di decarbonizzazione sta quindi avanzando sempre più all’interno del trasporto pubblico di Londra. Stiamo parlando di circa 20 autobus ad idrogeno.

L’obiettivo è quello di avere Zero emissioni entro il 2030. Per fare questo, servono degli step intermedi. L’idrogeno quindi affianca la propulsione elettriche anche grazie a rifornimenti molto veloci che permettono un abbondante forma di autonomia.

Quest’ultima riesce ad essere superiore anche a 400 km: questo permette una gestione ottimale quotidiana.

In appena cinque minuti, è possibile caricare questi nuovi veicoli dando quindi la velocità necessaria per essere utilizzata quotidianamente.

La produzione dell’idrogeno verrà realizzata grazie all’installazione di un parco eolico offshore adibito appunto a tale aspetto. Tutto ciò entro il 2023.

Ecco come il ciclo completo della mobilità sostenibile raggiunge un valore di massimo.

Una delle critiche maggiori dello sviluppo della mobilità sostenibile è infatti la preoccupazione di utilizzare energie non rinnovabili per produrre corrente elettrica.

Alla fine, mancano appena 9 anni per definire lo switch totale e le zero emissioni. Considerando quindi l’importanza strategica di Londra e l’abbondanza del numero di mezzi pubblici, questo progressivo aumento (sebbene contenuto) è sinonimo di come la mobilità verde serva soprattutto in ambito pubblico. Se lo Stato da il buon esempio con un progetto integrato di mobilità ad emissioni zero, allora probabilmente tutte le altre persone del paese si adegueranno ben felici di questo passaggio generazionale.