sylv1rob1 / Shutterstock.com

La casa automobilistica italiana Fiat ha stabilito la propria road map per la vendita della vettura iconica con alimentazione elettrica. Scopriamo insieme le diverse fasi e gli obiettivi di FCA

Se il mercato automotive ha osservato una pesante fermata ed interruzione durante i mesi di marzo e aprile, le case automobilistiche non si sono certo fermate per portare avanti i propri progetti di conversione del lineup di vetture elettriche. Una delle vetture più attese quest’anno è sicuramente la Fiat 500 in versione completamente elettrica. Nata dalla versione termica, si distingue per alcuni particolari che la rendono veramente unica, come ad esempio i fari anteriori tagliati dal cofano.

Già durante la fase di lockdown, precisamente il 30 marzo, la Fiat aveva richiamato 60 addetti volontari per il collaudo della 500, utilizzando un percorso all’interno della fabbrica di 15 km, realizzato ad hoc per testare quasi 24 ore su 24 la vettura.

La produzione di serie verrà avviata nel mese di luglio, dopo la presentazione del 4 luglio in un grande evento on-line. Il grosso della produzione avrà inizio però tra il mese di settembre e ottobre con quest’ultimo a dare da volano a novembre dove ci sarà il picco di produzione previsto per quest’anno. Nel penultimo mese dell’anno si prevede infatti di produrre circa 6 mila unità e, tutte da consegnare entro l’anno sotto l’albero di Natale.

Tutto questo progetto è sicuramente molto ambizioso e punta ad ottenere 15 mila vetture prodotte in pochissimi mesi, in un periodo di rivoluzione e di incertezza economica e socio-sanitaria. 

Staremo quindi a vedere se le famose 80.000 vetture annue indicate dal responsabile di FCA Europa, Pietro Gorlier, per il 2021, potranno essere effettivamente realizzate.  A nostro avviso le potenzialità di boom di questa vettura ci sono tutte, anche se bisogna vedere i prezzi finali reali presso i concessionari, perché molto della scelta finale in questa fase economica di incertezza dipende anche dal prezzo della vettura al cliente.