Novità in arrivo nei prossimi anni all'interno del mondo degli aerei (Simone Previdi / Shutterstock.com)

La compagnia low cost britannica vuole aumentare il proprio impegno nello sviluppo di aerei a idrogeno.

Anche i nostri cieli molto presto saranno rispettosi dell’ambiente e gli aerei si muoveranno con nuove forme di alimentazione.

Per questo motivo EasyJet sta investendo tempo e ricerca all’interno del tecnologia dell’idrogeno.

Questa forma di alimentazione sta prendendo piede sempre di più in termini di sviluppo, ma anche in termini di progettazione.

Il progetto è ambizioso e vuole definire infrastrutture e processi produttivi che siano in grado di stare al passo con la richiesta del mercato.

Questo però comporta mettere mano anche a tutti i progetti di realizzazione di un aereo.

L’idrogeno infatti ha bisogno di uno spazio quattro volte superiore a quello del kerosene.

Attualmente quest’ultimo viene immagazzinato nelle ali dell’aereo, ma chiaramente il progetto deve andare a rivedere l’intera fase di progettazione di un aereo.

Questo però non scoraggia easyJet che ha deciso di mettere mano concretamente a questo progetto.

Si tratta infatti di una svolta importante all’interno del mondo dell’aviazione, che potrebbe avere ricadute dirette anche su tutte le altre compagnie britanniche e internazionali.

Promuovere la mobilità sostenibile, vuol dire anche promuovere un’aviazione che sia quanto più rispettosa e attenta dell’ambiente.