In arrivo migliaia di colonnine di ricarica ultrafast (Shutterstock.com)

Continua il progetto di allargare in modo capillare l’infrastruttura di ricarica in Europa.

La mobilità sostenibile si sta sviluppando sempre più in modo coeso e diffuso all’interno del vecchio continente.

La rete di infrastrutture di ricarica elettrica è un aspetto chiave: è davvero molto determinante per rendere questa mobilità sempre più accessibile.

Osservando i giornali e navigando on-line, si capisce come le aziende stiano cercando di accelerare soprattutto sulle installazioni dei luoghi di ricarica ad alta potenza. Una notizia interessante riguarda E.on, è che ha deciso di installare nel vecchio continente migliaia di stazione di ricarica ad alta potenza.

Entro la fine del 2024, la società ha dichiarato infatti di voler installare circa 2000 stazione di ricarica. Al momento non abbiamo informazioni in merito alle precise aree di interesse, ma comunque entro il 2026 l’azienda prevede di installare circa 5000 nuovi luoghi di ricaricabili in tutta Europa.

Queste colonnine di ricarica rapida avranno una potenza fino a 300 Kw, ma si parla anche in futuro di avere una potenza complessiva fino a 400 kW.

Il progresso della tecnologia vuole rendere gli automobilisti molto Liberi dalla gestione della ricarica, senza l’utilizzo di tessere o applicazioni. Per questo motivo si sta pensando infatti alla produzione della tecnologia Plug and Charge, che permette di ricarica per caricare la vettura semplicemente collegando il cavo.

Ecco quindi come un’altra azienda legata alle infrastrutture della mobilità sostenibile, sia davvero molto attenta in tale ambito e stia dando un importante mano su tale aspetto, al fine di avere sempre più chiara e diffusa questa grande ondata di rivoluzione legata alla mobilità sostenibile.