E-Bike

E’ accaduto a La Spezia dove un trentenne è stato denunciato dalla Polizia locale per aver modificato la sua E-Bike in un ciclomotore

Se trasformare una bici muscolare in E-Bike è possibile, non si può fare altrettanto dall’elettrico alla moto. Ci ha provato un 32enne di La Spezia che ha trasformato la sua bici elettrica in moto, per guidare senza patente. Gli agenti della Polizia Locale lo hanno notato mentre sfrecciava, senza pedalare, tra piazzale Kennedy e via Veneto. Hanno così deciso di fermarlo e controllare la due ruote scoprendo che era un vero e proprio ciclomotore elettrico non immatricolato. Sul manubrio c’era un pulsante che, premuto, consentiva di raggiungere una velocità di 20 km/h, mentre nei velocipedi elettrici a pedalata assistita quando si raggiungono i 6 km/h occorre integrare la spinta cinetica pedalando. A quel punto agli agenti non è rimasto che erogare una maxi sanzione per circolazione con ciclomotore non immatricolato (sanzione fino a 316 euro) e e senza certificato di circolazione (sanzione fino a 635 euro). L’uomo è stato sanzionato anche per mancanza di assicurazione (altra sanzione da 866 fino a 3.464 euro) e per guida senza la patente di categoria Am (sanzione da 5.100 euro di minimo edittale ad un massimo di 30.599). La bici truccata è stata sequestrata.