Filippo Ganna Suzuki Vitara
(©Ufficio Stampa Suzuki Italia)

E’una 1.4 Starview 4WD AllGrip la Suzuki che accompagna gli spostamenti dell’astro nascente del ciclismo italiano

Personalizzata con la livrea che riporta alla memoria la vittoria più bella e prestigiosa colta sinora da Filippo Ganna, quella nella prova individuale a cronometro agli ultimi Campionati del Mondo di Ciclismo UCI di Imola, a settembre 2020, questa Vitara Hybrid 1.4 è stata consegnata all’astro nascente del ciclismo italiano nei pressi del Velodromo di Montichiari, in provincia di Brescia, dove si è radunata la squadra nazionale in vista degli impegni della prossima stagione sportiva.

Con le sue caratteristiche, Suzuki Vitara Hybrid 1.4 Starview 4WD AllGrip è l’auto per un atleta completo e dalla forza esplosiva come Filippo Ganna, che ha voluto autografare la porta lato guida, personalizzandola ulteriormente.

Sempre pronta a scattare e agile anche in salita, sa rivelarsi una passista infaticabile, al pari del ciclista piemontese, che è stato capace in passato di ottenere quattro allori iridati nella specialità dell’inseguimento individuale su pista. Anche il cuore di Vitara Hybrid è atletico, perché grazie alla tecnologia ibrida le prestazioni ottimali vengono associate a consumi ed emissioni contenuti.

Il motore elettrico aiuta quello termico a vincere le inerzie, risponde in modo immediato all’acceleratore e irrobustisce l’erogazione ai bassi regimi, rendendola più vivace e lineare prima che il turbo faccia sentire tutta la sua spinta

Per avere il massimo del piacere di guida e della sicurezza su ogni percorso, Filippo Ganna può contare anche sulla trazione integrale 4WD AllGrip. Questo raffinato schema di trasmissione consente al pilota di selezionare quattro diverse modalità – Auto, Sport, Snow e Lock – ciascuna dotata di una logica di funzionamento differente per adattarsi meglio alle condizioni del fondo e agli stili di guida.

Le batterie che alimentano il motore elettrico non richiedono ricariche esterne, si ricaricano automaticamente durante i rallentamenti e sono alloggiate sotto il sedile del passeggero anteriore, dove non tolgono spazio agli occupanti e ai loro bagagli. L’abitabilità interna è eccezionale in rapporto alla lunghezza totale di soli 418 cm: anche un atleta alto 193 cm come Ganna trova una sistemazione ottimale al volante, mentre il vano di carico è di ben 375 litri.