Dakar Classic 2022 Ricciari
Antonio Ricciari e Marco Giannecchini (©Ricardo Leizer/FOTOP)

Tanti gli equipaggi, anche italiani, al via della gara dedicata ai mezzi costruiti prima del 2000

Sono stati più di 150 gli iscritti alla seconda edizione della Dakar Classic, l’evento motoristico riservato ai veicoli costruiti prima del 2000, svoltasi nell’ambito della celebre Dakar andata in scena in Arabia Saudita.

Serge Mogno e Florent Drulhon sono stati protagonisti assoluti concludendo la gara con 399 punti. A quota 200 punti, i vincitori francesi, su Toyota HDJ80, detenevano già un vantaggio considerevole sui diretti concorrenti della top 10. Secondi in classifica, con 602 punti, Arnaud e Adeline Euvrard mentre al terzo piazzamento si sono classificati gli spagnoli Jesús Fuster Pliego e Juan Carlos Ramírez Moure (701 punti).

Quarti assoluti, i vincitori indiscussi della categoria H3, Jérôme e Anne Galpin, appena fuori dal podio d’onore con il loro Protruck.

Stretto tra quattro squadre spagnole e altrettanti francesi nella top 10, il team Feryn ha dimostrato che un camion di assistenza a volte può sorpassare il veicolo che segue! I belgi Tom De Leeuw, Cédric Feryn e Bjorn Burgelman sono arrivati ​​ottavi a bordo del loro Mercedes 2635A.

Fra gli italiani in gara: Antonio Ricciari e Marco Giannecchini (R Team) al 35° posto; Alberto Morganti e Gianluca Ianni (Motortecnica Racing Team) al 39°; Andrea Alfano, Simona Morosi e Luca Macrini (R Team) al 45° piazzamento; Gian Paolo Tobia Cavagna e Gianni Pelizzola (Team Geca) al 49°; Stefano Calzi e Umberto Fiori (Motortecnica Racing Team) al 56°; Tommaso Castellazzi e Stefano Dalla Valle (T.T. Team) al 66°; Lorenzo Traglio e Adriano Furlotti (Tecnosport) al 68°; Agostino Rizzardi e Alberto Vassalli (Motortecnica Racing Team) al 76°; Guido Dallarosa e Luigi Capitani (Motortecnica Racing Team) all’82°; Luciano Carcheri e Giulia Maroni (Tecnosport) all’88°; Corrado Pattono e Piermarco Acerni (Motortecnica Racing Team) all’89°; Elio Moro e Elena Giaveri (Team 511) al 98°; Giacomo Clerici e Oscar Polli (Tecnosport) al 111°; Roberto Camporese e Federico Didone (#384camporese) al 112°; Rebecca Busi e Roberto Musi (Busi Roberto) al 114°; Ernst Amort, navigato dal tedesco Adolf Ruhaltinger (Amort Ernst) al 116°; Carlo Miniotti, a bordo con gli spagnoli Almansa e Monje, (Momabikes Raid Team) al 126°;

La top 10 della Dakar Classic 2022 ha visto la partecipazione di quattro Toyota Land Cruiser, inclusa quella dei vincitori, in una performance che riecheggia quella di Nasser Al-Attiyah. Chissà, forse tra vent’anni sarà la volta dell’Hilux T1+ ad entrare nella Dakar Classic!